Friulia sottoscrive aumento capitale Friulchem

Intervento per 1,9 milioni di euro, azienda attiva nella ricerca del farmaco veterinario. Fedriga: «le misure fiscali approvate dal Friuli Venezia Giulia aiutano la crescita».

0
204
friulchem
Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, assieme alla presidente di Friulia, Federica Seganti, e all'amministratore delegato di Friulchem, Disma Giovanni Mazzola

In occasione della visita del governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, alla Friulchem di Vivaro (Pordenone), azienda che si è recentemente quotata in Borsa e che opera nel settore della salute, ha fatto il punto sulle ricadute degli interventi della Regione sulle politiche a sostegno delle aziende.

«Le misure fiscali che abbiamo messo in atto, come l’azzeramento dell’Irap per tre anni per i nuovi impianti produttivi, aiutano le aziende a crescere. Vogliamo utilizzare le nostre specialità per essere competitivi in territorio nazionale e magari internazionale, sapendo che la nostra leva fiscale come Regione è inferiore a quel che può fare uno Stato sovrano. Mettiamo in campo tutti gli strumenti di cui disponiamo per invitare le imprese a investire. A questo si sommano i contributiche diamo per chi assume persone in stato di disoccupazione, con una riduzione dell’Irap da 20.000 a 40.000 euro per lavoratore e un contributo diretto che può arrivare a 12.000 euro per ogni singolo lavoratore». Secondo Fedriga «anche il prodotto, basato su ricerca e innovazione, è uno di quelli che danno un valore aggiunto importante e che sono insiti nel tessuto produttivo della regione, considerando che la nostra è tra le prime nella ricerca in Europa, nonché l’unica regione innovativa d’Italia».

Nella visita, Fedriga è stato accompagnato dalla presidente di Friulia, Federica Seganti: la finanziaria regionale ha sostenuto la Friulchem nella recente fase di sviluppo, sottoscrivendo un aumento di capitale di 1,9 milioni di euro.

L’azienda di Vivaro è una Pmi innovativa che opera nel settore dell’healthcare ed è specializzata nella trasformazione di principi attivi per farmaci a uso veterinario, oltre che nello sviluppo di farmaci generici a uso umano. L’azienda pordenonese, che conta 33 dipendenti, ha concluso a luglio il percorso di quotazione all’Aim Italia, mercato borsistico di riferimento per le aziende con un alto potenziale di crescita, con il collocamento di azioni per un controvalore totale di 4,5 milioni di euro che andranno a finanziare il percorso di crescita dell’azienda.

L’azienda guidata dal presidente Alessandro Mazzola e dall’amministratore delegato Disma Giovanni Mazzola, vanta uno dei laboratori di ricerca più all’avanguardia della regione. La ricerca e sviluppo è infatti una delle leve chiave per la crescita delle imprese nel settore dell’healthcare e il laboratorio di Vivaro, composto da un’unità chimica e un’unità microbiologica per il controllo sulle materie prime e sui prodotti finali, è stato premiato come uno dei più qualificati del territorio, diventando un punto di riferimento anche per molte altre aziende che ne richiedono i servizi.

Nel 2018 Friulchem ha realizzato ricavi per 16 milioni di euro, dei quali il 74% nel settore veterinario con i due rami di attività farmaceutica e mangimi e il restante 26% circa con la divisione umana, specializzata in medicinali generici, cosmoceutici e integratori alimentari di qualità.

Il nuovo piano industriale prevede una fase di espansione con nuovi investimenti in macchinari per 2 milioni di euro e investimenti in R&S per 800.000 euro. Da alcuni anni l’azienda opera con il porto di Trieste per le spedizioni dei prodotti.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata