L’Ince di Trieste strumento fondamentale per la cooperazione con il centro Europa

Fedriga «una realtà strategica e il Friuli Venezia Giulia si candida ad essere la cerniera tra Est e Ovest». Antonione: «il ruolo delle regioni è importante nella politica estera del Paese».

0
149
ince
La seduta del comitato Ince a Trieste.

«Ince è la dimostrazione di come le regioni virtuose possano collaborare alla politica estera del Paese» ha detto il presidente dell’Iniziativa centro europea (Ince), Roberto Antonione, nel corso della visita istituzionale del presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, alla sede dell’ente.

«La Regione è il pilastro di Ince – ha spiegato Antonione – e il segretariato ha sede a Trieste proprio per merito della Regione. Normalmente, organizzazioni internazionali come queste hanno le loro localizzazioni istitutive nelle capitali».

Per Fedriga l’Ince «è un ente strategico per la Regione proprio per i rapporti che tiene con i protagonisti aderenti che rappresentano l’entroterra naturale del Friuli Venezia Giulia. Noi cerchiamo di lavorare sempre guardando a quel mondo che è un punto di riferimento per la nostra Regione e nel quale stiamo sviluppando importanti opportunità di crescita come logistica e ricerca. Noi – ha aggiunto Fedriga – ci candidiamo a essere cerniera tra Europa orientale ed occidentale politicamente, non soltanto economicamente, e insieme al presidente Antonione potremmo sfruttare queste possibilità per la nostra Regione».

ince
Il presidente della regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, con il president dell’Ince, Roberto Antonione (a dx).

«Questa forte collaborazione – ha sottolineato Fedriga – consente all’Ince di muoversi in sinergia con la Regione nello sviluppo di progettualità che coinvolgono direttamente i paesi del centro Europa quale sbocco naturale delle relazionidel Friuli Venezia Giulia». Tra i vari progetti illustrati nel corso dell’incontro, il principale riguarda lo sviluppo di una “Local dimension” che si affianchi ai tre assi principali di attività di Ince (Governmental, Parliamentary and Business Dimensions) per favorire un processo di cooperazione internazionale che includa sempre più gli enti locali dei 17 Stati membri. Un progetto a cui Fedriga ha guardato con favore «non solo per il ruolo che il Friuli Venezia Giulia già svolge come soggetto attivo nella cooperazione internazionale con il centro Europa, ma anche per l’impulso che un simile processo di inclusionedal basso potrebbe imprimere a una rinnovata concezione di Unione europea».

All’inclusione, in ambito prettamente culturale, guarda anche il progettoCome-In”, che mira ad una piena accessibilità ai musei. Il progetto, finanziato nell’ambito dell’Interreg Europa Centrale, è condotto da Ince in collaborazione con la Consulta regionale Friuli Venezia Giulia delle associazioni di persone disabili e delle loro famiglie, la direzione regionale Cultura e sport, l’Enaip, il Museo archeologico-Civici Musei di Udine e altri partner esteri. Scopo di “Come-In” è la realizzazione di una completa accessibilità alle raccolte museali e alle collezioni d’arte, soprattutto di medie e piccole dimensioni, attraverso la redazione di linee guida e la formazione al personale, per includere tutte le persone alla fruizione delle opere. I percorsi non tengono conto esclusivamente dell’abbattimento delle barriere architettoniche ma, al contrario, guardano alla creazione di percorsi dedicati anche per bambini e persone con disabilità sensoriali o psichiche.

Nel corso dell’incontro è stato presentato anche il progettoNamirg”, volto alla creazione di un’unità speciale di Vigili del fuoco competente a intervenire nel mare Adriatico in caso di incendi a bordo di navi o altre imbarcazioni. La presentazione conclusiva del progetto si terrà il prossimo 20 novembre nel porto di Pola alla presenza dei rappresentanti dei governi di Italia, Slovenia e Croazia.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata