3Sun, inaugurata la prima linea industriale pannelli fotovoltaici Hjt

Tecnologia sviluppata da Enel Green Power che unendo silicio cristallino e amorfo deposti su entrambe le facce innalzano l’efficienza di conversione al 28% e una durata operativa a 35-40 anni. 

0
238
pannelli fotovoltaici Hjt
La linea di produzione dei pannelli fotovoltaici Hjt nella "fabbrica del sole" 3Sun a Catania

In tema di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica dal sole, l’Italia consegue un primato di assoluto interesse: a Catania Enel Green Power ha inaugurato 3Sun, la moderna fabbrica di pannelli fotovoltaici Hjt bifacciali, basati su tecnologia ad eterogiunzione che coniuga due tipi diversi di silicio, l’amorfo e il cristallino.

Una tipologia di prodotto brevettata e che test condotti in California hanno dimostrato efficienze di conversione da record, avvicinandosi al 28%, oltre a una durata maggiore rispetto ad un pannello tradizionale, praticamente raddoppiata.

L’avvio della produzione dei pannelli fotovoltaici Hjt in quella che è stata definita la “fabbrica del sole” è avvenuta alla presenza dell’amministratore delegato di Enel Green Power, Antonio Cammisecra, del responsabile di 3Sun, Antonello Irace e degli amministratori locali. L’impianto sarà attivo a ciclo continuo, 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno, e produrrà circa 1.400 pannelli al giorno per complessivi 500.000 l’anno.

«La “green economy” finalmente è visibile e tangibile – ha osservato Cammisecra – anche abbattendo i costi. La soluzione passa da tecnologia avanzata e la “cella” per i pannelli fotovoltaici che si produce a Catania, fortemente voluta da Enel Green Power, è la più avanzata a livello mondiale. Ma noi dobbiamo continuate ad evolverci, anticipando i passi dei grandi leader internazionali del settore».

I pannelli fotovoltaici Hjt sono i più efficienti perché permettono di catturare la radiazione solare anche dalla superficie posteriore e di ottenere una maggiore produzione di energia. Inoltre sono anche più durevoli nel tempo: il ciclo di vita del pannello con la nuova tecnologia passa da 25 a 35-40 anni, con alte prestazioni anche in situazioni climatiche estreme. Un salto tecnologico che permette all’impianto di Catania di raggiungere una capacità produttiva nominale di circa 200 megaWattall’anno e di aggiudicarsi il primato come impianto di produzione fotovoltaica più automatizzato al mondo.

«Oggi inizia un nuovo percorso – ha osservato Irace – con una tecnologia innovativa. Sono circa 80 milioni di euro d’investimento finanziati in parte da Mise e Regione Sicilia per complessivi 14 milioni di euro, e altri 9 milioni di euro in conto esercizio da fondi europei. Col rilancio e la riconversione tecnologica di 3Sun abbiamo salvaguardato 300 posti di lavoro e circa 600 nell’indotto. Obiettivo è essere il volano dell’industria solare fotovoltaica mondiale».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata