A2A, presentato il terzo bilancio di sostenibilità del Friuli Venezia Giulia

27 milioni di euro il valore economico distribuito sul territorio nel 2018. 12 milioni di euro investiti per il mantenimento e lo sviluppo degli impianti. 154 occupati nelle provincia di Gorizia e Udine. Ridotte del 3% le emissioni di CO2, del 7% quelle di NOX e del 18% quelle di polveri della generazione termoelettrica. 

0
178
A2A
A2a, il presidente Giovanni Valotti e l'amministratore delegato Valerio Camerano.

A2A ha presentato nell’occasione del convegno “A2A Partecipa alla crescita del Friuli Venezia Giulia’’ svoltosi a Trieste, il terzo bilancio di sostenibilità territoriale del Friuli Venezia Giulia, che riassume gli impegni, i risultati e i fatti del 2018 relativi alla attività del Gruppo nelle province di Udine e Gorizia.

Anche quest’anno, A2A ha scelto di redigere i bilanci di sostenibilità seguendo la logica del contributo che il Gruppo ha dato, nel 2018, al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs) definiti dall’ONU.

I dati sono stat presentati dal presidente di A2A, Giovanni Valotti, e dall’amministratore delegato, Valerio Camerano. Sul territorio del Friuli Venezia Giulia, nel 2018 sono stati venduti 2,1 GWh di energia rinnovabile e, grazie alle lampade a led acquistate dai clienti friulani di A2A Energia con l’offerta “Kit LED”, si è evitata l’emissione di 25 tonnellate di CO2.

A2A ha distribuito valore economico per 27 milioni di euro, di cui 11 milioni di euro attraverso forniture a imprese locali; 154 sono le persone che hanno lavorato nelle sedi friulane di A2A e hanno ricevuto nel 2018 oltre 4.800 ore di formazione, di cui il 50% su temi legati alla sicurezza. 12 milioni di euro sono stati gli investimenti per il mantenimento e lo sviluppodegli impianti (+40% rispetto al 2017), mentre 2.106 persone hanno fatto visita agli impianti del Gruppo nelle province di Udine e Gorizia.

A livello ambientale, sono state ridotte del 3% le emissioni di CO2, del 7% le emissioni di NOx e del 18% le emissioni di polveri nella generazione termoelettrica rispetto al 2017; grazie alla maggiore produzione degli impianti idroelettrici è stata evitata l’emissione in atmosfera di 309.000 tonnellate di CO2.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata