Commemorati i caduti per l’italianità di Trieste

Cerimonia al famedio del liceo “Dante Alighieri”.

0
175
caduti per l'italianità di trieste
commemorazione dei caduti per l'italianità di Trieste: il presidente Piero Mauro Zanin, con il vicesindaco di Trieste, Paolo Polidori, e il vicepresidente della Lega Nazionale, Adriano De Vecchi.

Presso il famedio del liceo “Dante Alighieri” del capoluogo giuliano si è svolta la cerimonia commemorativa dei caduti per l’italianità di Trieste, coloro che persero la vita poiché scelsero di combattere volontariamente nella Prima guerra mondiale, nella Guerra d’Etiopia, nella Guerra civile spagnola, nella Seconda guerra mondiale e durante il periodo dell’occupazione straniera di Trieste, organizzata dalla Lega Nazionale.

«Vedere tanti giovani partecipare alla cerimonia odierna per onorare quanti dedicarono la propria vita a difesa della Patria, spinti da un senso profondo del dovere, ci dà una grande speranza per il futuro. E’ una presenza che testimonia come il sacrificio dei tanti caduti che qui commemoriamo, non sia stato vano» ha detto il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin.

Alla commemorazione dei caduti per l’italianità di Trieste, nel corso del quale gli studenti hanno deposto una corona d’alloro in memoria dei caduti, erano presenti, tra le autorità, l’assessore regionale, Alessia Rosolen, il vicesindaco di Trieste, Paolo Polidori, e il vicepresidente della Lega Nazionale, Adriano De Vecchi.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata