A Padova una giornata dedicata ai derivati finanziari per le imprese e la P.A.

0
219

Si terrà lunedì 16 dicembre 2019 a Padova, dalle ore 09.30 alle 18.30 all’NH Hotel Mantegna, il convegno nazionale sul tema de “I derivati finanziari per l’impresa e negli enti pubblici”. Saranno docenti universitari, magistrati, commercialisti e professionisti dei mercati finanziari a relazionare sulla filiera degli strumenti finanziari derivati (IRS, currency swap, etc.): dalla progettazione alla negoziazione, al closing contrattuale, senza dimenticare la consulenza informativa, le contestazioni e le liti tra l’intermediario e il cliente.

Sarà una giornata dedicata ai CFO, ai direttori amministrativi e responsabili degli affari legali di imprese, enti pubblici e società partecipate pubbliche, che hanno utilizzato i derivati per coprire i rischi finanziari e/o operativi, oppure il rischi di cambio, di tasso d’interesse, di variazione delle quotazioni di commodities; ma anche a dirigenti e professionisti che si occupano di risk management, compliance e progettazione di strumenti finanziari, revisione legale, controllo societario, e che vogliono approfondirne l’impatto anche in relazione agli adeguati nuovi assetti organizzativi e contabili previsti dal codice della crisi di impresa.

Dopo i saluti di Francesco Zen responsabile scientifico del progetto di educazione finanziaria “Il Futuro conta” Regione del Veneto – Università di Padova e di Pierluigi Riello coordinatore della commissione di studio Accesso al credito-Merito creditizio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di di Padova, seguiranno gli interventi di Daniele Maffeis professore ordinario di diritto privato dell’Università di Brescia su “I derivati over the counter, il conflitto di interessi e il giudizio di liceità al tempo della product governance e della product intervention; Alberto Lupoi professore associato di diritto dei mercati finanziari e di diritto bancario nell’Università di Padova su “L’oggetto del contratto derivato” e di Gianni Solinas avvocato del foro di venezia su “L’evoluzione della contrattualistica d’impresa: tra clausole di stile ed obblighi di forma, le declinazioni pratiche della trasparenza documentale nei derivati”.

Dopo la pausa caffè, i lavori proseguiranno con gli interventi di: Luca Marani magistrato sez. II civile del Tribunale di Padova su “Panorami della giurisprudenza finanziaria veneta”; Ugo Malvagna ricercatore di diritto dell’economia nell’Università di Trento su “I derivati di copertura: una categoria tipizzata?” e Luca Zamagni avvocato del foro di Rimini su “I derivati per gli enti locali al vaglio delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione: riflessioni predittive e retrospettive”.

La sessione pomeridiana inizierà con l’intervento di Francesco Di Ciommo professore ordinario di diritto privato nell’Università LUISS Guido Carli di Roma su “I derivati nella giurisprudenza di legittimità” e proseguirà con le relazioni di: Erika Cacciatore avvocato del foro di Treviso su “I criteri di meritevolezza e di ragionevolezza nei contratti finanziari derivati”; Francesco Matteo Ferrari magistrato sez. VI civile del Tribunale di Milano su “La funzione del mark to market dei derivati nella giurisprudenza di merito”; Matteo De Poli professore ordinario di diritto dell’economia nell’Università di Padova su “I profili legali del servizio di analisi e pricing degli strumenti finanziari derivati”; Andrea Fontana dottore commercialista e revisore legale Fontana Bacco Savio & Partners su “Efficacia ed efficienza della copertura finanziaria mediante IRS: pratica aziendale e bilancio d’esercizio; Michele Bonollo senior risk expert in Iason LTD su “Metodi, prassi e fonti informative per la valutazione dei derivati finanziari: non è così difficile”.