Emigrazione: il “Corso origini Mib” rafforza i legami con il territorio d’origine e crea futuro

21 studenti esteri ricevuti nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. 

0
151
corso origini
L'assessore per l'emigrazione, Pierpaolo Roberti, e il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, nell'Aula del Consiglio regionale con i 21 studenti di origine italiana provenienti da tutto il mondo che stanno frequentando il Corso Origini promosso dal Mib di Trieste

21 studenti di origine italiana provenienti da tutto il mondo che stanno frequentando il “Corso origini” promosso dal Mib School of management di Trieste. «Il corso origini promosso dal Mib è un’opportunità per studenti e aziende per investire sul futuro» ha detto l’assessore ai Corregionali all’estero del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, accogliendoli nell’Aula del Consiglio regionale.

Il programma di studio è destinato a discendenti degli emigrati italiani nel mondo e nella sessione 2019-20 ospita laureati provenienti da Sudamerica, Stati Uniti, Canada, Sudafrica e Australia. Giovani discendenti anche da famiglie partite due o tre generazioni fa da località del Friuli Venezia Giulia quali Trieste, Pordenone, Doberdò del Lago, Paularo e Frisanco.

Il corso si compone di 2 mesi di sessioni d’aula in export management e sviluppo imprenditoriale, incentrate su imprenditorialità, internazionalizzazione e gestione dell’export, e di altri 3 mesi di stage aziendale.

«L’impegno della Regione nel sostenere questo programma di scambio – ha sottolineato Roberti nel rivolgersi ai partecipanti – ha un unico obiettivo: riallacciare i rapporti e permettervi di riscoprire le terre di origine ma, soprattutto, creare collegamenti di carattere commerciale dai quali possono trarre valore tutti, dal territorio alle aziende e a voi studenti in formazione. Questo è il secondo gruppo che ho il piacere di incontrare da quando sono assessore e conosco bene il valore del Mib e la passione e l’impegno che i responsabili imprimono al progetto che si traduce nell’opportunità per il Friuli Venezia Giulia di poter riaccogliere i discendenti dei migranti partiti da queste terre o da altre regioni di Italia».

Roberti ha quindi condiviso con il responsabile delle Relazioni internazionali del Mib, Stefano Pilotto, e con il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, la proposta di organizzare un’iniziativa per celebrare nel 2020 il ventennale del progetto, occasione per un’illustrazione alle istituzioni e al mondo imprenditoriale dei risultati prodotti dalle progettazioni aziendali durante gli scambi.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata