Coprob fertilizzerà naturalmente i terreni con il compost dalla raccolta differenziata

Progetto sperimentale in collaborazione con Herambiente per utilizzare il concime naturale sui campi di barbabietole da zucchero in sostituzione dei fertilizzanti chimici. 

0
141
compost

Coprob, la cooperativa produttori bieticoli, l’unico produttore di zucchero rimasto in Italia con sede a Minerbio (Bologna), in collaborazione con Herambiente ha avviato una collaborazione di durata quinquennale per l’utilizzo del compost nei terreni coltivati a barbabietola.

Herambiente fornirà alla cooperativa la sostanza organica con certificazione di qualità, che sarà utilizzato nei piani di fertilizzazione delle aziende agricole associate, per ripristinare nel suolo quella dotazione organica indispensabile alla produzione agricola.

L’obiettivo della sperimentazione è concimare la terra con un prodotto organico e allo stesso tempo sperimentare il suo utilizzo, per testarne l’efficacia, con una valutazione qualitativa e quantitativa delle colture coinvolte all’insegna della circolarità e della sostenibilità ambientale: il compost che sarà utilizzato è prodotto nei sei impianti di Herambiente in Emilia Romagna, partendo dai rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata locale dei cittadini. Dalle 370.000 tonnellate di rifiuti trattati ogni anno si ricavano 50.000 tonnellate di compost, attraverso un processo naturale di decomposizione. Il recupero della sostanza organica negli impianti della società permette di ricavare anche biogas o biometano.

Le 5.000 aziende socie di Coprob sono distribuite tra Emilia Romagna e Veneto ed estendono le loro coltivazioni di bietole su 33.000 ettari di terreno, per una produzione di 250.000 tonnellate di zucchero all’anno negli stabilimenti di Minerbio e Pontelongo (PD), ormai gli unici due zuccherifici rimasti in Italia che producono zucchero 100% italiano coprendo una quota del mercato nazionale del 23% circa.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata