Nel 2019 è boom per il noleggio auto anche per privati

Paga la riduzione dei canoni “tutto compreso”: dall’utilizzo alla manutenzione ordinaria e straordinaria dell’auto, alla fiscalità, all’assicurazione. 

0
3010
noleggio auto

Sono diversi anni che il noleggio auto a lungo termine ha iniziato a diffondersi anche in Italia, e il 2019 non ha fatto altro che testimoniarne il grande successo. Un successo che ha coinvolto non solo le aziende ma anche, soprattutto nell’ultimo anno, i privati, dato che un numero sempre più alto di cittadini ha scelto questa opzione in quanto ritenuta più economica ed ecologica. Vediamo quindi quelli che sono i dati relativi alla crescita di questo settore e le motivazioni alla base del boom avuto lo scorso anno.

Il boom del noleggio a lungo termine

Finora il “long term rent” aveva registrato un successo da record soprattutto nel settore delle auto e delle flotte aziendali, ma la situazione sembra essersi decisamente evoluta nel corso del 2019. Anche tra gli utenti privati infatti questa tendenza ha riscontrato un apprezzamento sempre più vasto, come tra l’altro testimoniano i numeri e i dati. Secondo le ultime ricerche, infatti, lo scorso anno sono è stata superata anche nel nostro paese la quota di 52.000 contratti, una cifra più che raddoppiata se la si confronta con quella registrata nel 2017.

Certo, non si parla ancora di un trend sviluppato appieno, ma il potenziale del noleggio auto a lungo termine è enorme, e non è escluso che anche nel corso di questo 2020 possa continuare a crescere ai medesimi ritmi proprio grazie alla nuova apertura agli utenti privati. Ma quali sono, dunque, le stime per l’immediato futuro? Gli esperti prevedono un ulteriore aumento del +11% nei prossimi mesi, in cui la maggior parte della clientela sarà sempre costituita da imprese (che attualmente sono sempre il 60% del totale) seguiti dai professionisti e dai privati (attualmente saliti già al 15%). In particolare, le auto più richieste del 2019 si dividono tra piccole utilitarie come la Panda, per la quale si attendono molte novità quest’anno, la Clio e la Ypsilon (ottime per gli spostamenti cittadini) e altre di maggiore cilindrata e potenza quali la Renegade e la 500X.

Le ragioni del successo del “long term rent”

I motivi che stanno spingendo sempre più italiani a passare al noleggio a lungo termine sono molteplici, ma tra questi spiccano in particolar modo quelli relativi alla gestione della manutenzione e agli aspetti burocratici del possesso di un’auto. Moltissimi in particolare si informano online su vantaggi e opportunità di questo servizio, consultando siti che, come carplanner ad esempio, offrono anche l’aiuto di consulenti specializzati per guidare nella scelta. Non sono infatti in molti a sapere, ad esempio, che attraverso il noleggio a lungo termine spese come la sostituzione delle gomme e le eventuali riparazioni risulterebbero completamente a carico dell’azienda, senza gravare quindi sulle proprie tasche.

Allo stesso modo anche il costo del bollo, che in questo 2020 vedrà alcuni mutamenti nelle esenzioni e nel sistema di pagamento, insieme a quello della copertura assicurativa saranno completamente a carico dell’azienda noleggiante. Infine, tra i tanti motivi che stanno spingendo sempre più persone a passare a questa soluzione, troviamo la grande convenienza economica di questa opzione se la si confronta con l’acquisto di un veicolo, vista l’assenza della svalutazione della vettura col tempo.

Il 2019 è stato un ottimo anno per il noleggio auto a lungo termine, che convince oltre alle aziende anche sempre più privati.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata