Amia Verona lancia riciclo dei pannolini usati

Recupero stimato 150 kg cellulosa, 75 kg plastica e 75 kg polimeri. 

0
2586
riciclo dei pannolini usati

Parte da Amia Verona il primo programma di raccolta per il recupero e il riciclo dei pannolini usati che, da materiale di scarto inutilizzabile buono solo per discariche ed inceneritori, diventano fonte preziosa per il recupero di carta, plastica e materiale assorbente.

Attraverso otto innovativi cassonetti automatizzati per la raccolta differenziata di prodotti assorbenti per persona (dai pannolini per bambini agli assorbenti femminili a quelli per l’incontinenza adulta), sarà avviata, per la prima volta in Italia, un’azione di recupero appositamente dedicata a questa tipologia di prodotto.

Tutto il materiale raccolto sarà confluito da Amia Verona (la municipalizzata del comune) alla società Contarina a Lovadina di Spresiano (Treviso), dove è operante il primo impianto al mondo che consente il totale recupero dei materiali che compongono i pannolini usati.

Per quanto riguarda i soli quattro asili nido comunali, che accolgono complessivamente 216 bambini, è stata stimata una raccolta giornaliera di circa 150 pannolini usati per struttura, pari ad un totale di 3.000 pannolini usati raccolti ogni settimana.

Ogni anno, a Verona, 3.500 tonnellate di assorbenti per persona usati finiscono nell’inceneritore, quasi 1 milione di tonnellate in Italia, 8.5 milioni di tonnellate in Europa e 30 milioni di tonnellate nel mondo.

Un problema ambientale che diventa una risorsa in grado di produrre, per ogni tonnellata di rifiuto, 150 chili di cellulosa, 75 chili di plastica e 75 chili di polimero superassorbente. Nuove risorse da utilizzare per la realizzazione di numerosi materiali come appendiabiti, banchi di scuola, carta riciclata, contenitori di plastica.

Se il sistema di riciclo dei pannolini usati fosse operativo al 100%, con un regime di raccolta totale degli assorbenti usati prodotti sul territorio veronese, si andrebbe a risparmiare ogni anno una quantità di anidride carbonica prodotta pari all’attività di ossigenazione di un parco di 95.000 alberi. Si pensi cosa sarebbe possibile fare per l’ambiente se il programma fosse esteso a tutto il NordEst.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata