Icgeb di Trieste volano di sviluppo per le aziende della Regione

Visita del governatore Fedriga e dell’assessore regionale alla ricerca Rosolen al centro di ricerca internazionale sull’ingegneria genetica e biotecnologie. 

icgeb
Il governatore Massimiliano Fedriga (a sx) assieme al direttore dell'Icgeb Trieste Lawrence Banks (al centro) e all'assessore regionale all'Università Alessia Rosolen.jpg

L’International center for genetic engineering and biotechnology (Icgeb) «testimonia la dimensione internazionale del Friuli Venezia Giulia nell’ambito della ricerca scientifica: un centro capace di offrire alle aziende del territorioun’importante opportunità di sviluppo»: ne è convinto il governatore Massimiliano Fedriga che ha visitato l’istituto con il direttore Lawrance Banks e l’assessore regionale all’università e ricerca, Alessia Rosolen.

Per Fedriga i campi d’azione particolarmente strategici sono quello medico, in cui «si può creare un maggior sviluppo nell’ambito della ricerca applicata» e il lavoro portato avanti dall’Icgeb e finanziato dalla Regione finalizzato alla riduzione dell’uso della chimica in agricoltura attraverso il microbioma. «L’obiettivo – ha spiegato Fedriga – deve essere coniugare il minor impatto ambientale possibile ai livelli di produzione, senza che quest’ultima subisca alcun contraccolpo».

I vertici dell’Icgeb di Padriciano hanno manifestato un significativo interesse a quanto comunicato dal governatore in ordine alla prossima costituzione di una Fondazione che faccia sistema delle istituzioni scientifiche a accademiche della Regione, «con la finalità di far diventare il Friuli Venezia Giulia un hub della ricerca rivolto al Centro e all’Est Europa e che possa contare sulla competenza e l’esperienza internazionale, oltre che dello stesso Icgeb, anche, tra gli altri, del Sincrotrone, dell’Area science park, dei parchi scientifici e delle università».

«Si tratta – ha sottolineato Fedriga – di costruire uno strumento, attraverso un’alleanza pubblicoprivata, che sia in grado di favorire il processo di crescita delle startup all’interno di una dimensione territoriale transfrontaliera e allargata all’interaarea dell’Europa orientale che, per altro, è quella che sta registrando i più alti indici di crescita economica. In questo senso – ha concluso il governatore – non possiamo dimenticare che la nostra regione è sempre stata nella storia una porta tra Est e Ovest e ora lo dobbiamo essere anche dal punto di vista della ricerca».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata