Biennale di Venezia, il nuovo presidente è Roberto Cicutto

La nomina da parte del ministro beni e le attività culturali, Franceschini. Succede a Paolo Baratta. 

biennale di venezia
Roberto Cicutto nuovo presidente della Biennale di Venezia

Il ministro per i beni e le attività culturali, Dario Franceschini, ha reso noto il nome del nuovo presidente de “La Biennale di Venezia”: sarà il veneziano Roberto Cicutto, «una candidatura prestigiosa per una delle più importanti istituzioni culturali italiane» ha commentato il ministro augurando «buon lavoro a Cicutto per questa nuova fantastica sfida».

Cicutto subentra a Paolo Baratta, che il ministro ringrazia. «Negli ultimi anni la Biennale ha vissuto un processo di rinnovamento in tutti i settori di attività e ha incrementato la sua già notevole fama sulla scena internazionale – sottolinea Franceschini -. Questo è stato possibile grazie al prezioso lavoro di Paolo Baratta e della sua squadra che ringrazio. Sono certo che Baratta, con la sua autorevolezza, continuerà a impegnarsi per la Biennale di Venezia».

Cicutto dal 2009 ricopre la carica di presidente e amministratore delegato di Istituto Luce-Cinecittà Srl di Roma. Nato a Venezia nel 1948, ha lasciato la città dopo aver conseguito la maturità classica al liceo “Marco Polo”. Si è trasferito a Romadove ha intrapreso la carriera cinematografica. Nel 1978 ha fondato la società di produzione Aura Film, con cui ha vinto, dieci anni dopo, nel 1988, il Leone d’oro a Venezia per “La leggenda del santo bevitore” con la regia di Ermanno Olmi. Nel 1984 ha costituito la società Mikado Film, con cui ha distribuito e prodotto film dei più rappresentativi registi italiani e stranieri.

Nel 1993, con Angelo Barbagallo, Nanni Moretti e Luigi Musini, Cicutto ha fondato la Sacher Distribuzione; è stato inoltre partner di Ermanno Olmi nella società di produzione Cinemaundici. Nel 1994, in occasione del centenario della nascita del cinema, è stato insignito della carica onorifica di commendatore dal Presidente della Repubblica assieme ad altre personalità del cinema. Nel 2009 è diventato direttore del Mercato Internazionale del Film. Per alcuni anni è stato membro del Consiglio di Ace (Atelier du Cinèma Europèen), EFA (Euyropean Film Academy) e del Centro Sperimentale di Cinematografia.

«Grazie al ministro della fiducia, comincerò a studiare da domani mattina» ha detto a caldo Cicutto che ora dovrà lasciare l’incarico in Cinecittà Luce. «A Venezia raccolgo un’eredità pesante dopo il grande lavoro e il grande successo di questi anni per la direzione Baratta che spero continui a collaborare anche sotto la mia presidenza della Biennale di Venezia».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata