Miglior tempo Raikkonen a Barcellona, polemiche sul volante Mercedes

0
7

MONTMELO’ (SPAGNA) (ITALPRESS) – La seconda giornata di test sul Circuit di Catalunya vede issarsi in cima alla scala dei tempi Kimi Raikkonen e l’Alfa Romeo. Ma a rubare la scena al campione del mondo 2007 e’ il DAS, il Dual Axis Steering, il sistema presentato dalla Mercedes sulla nuova monoposto che consente a Hamilton e Bottas di variare la convergenza delle ruote anteriori, chiudendola in rettilineo – con una maggiore velocita’ e un minor consumo delle gomme – e riaprendola in curva. Una modifica che, a detta del team campione del mondo, e’ stata giudicata conforme al regolamento dalla Fia, ma che ha subito scatenato le reazioni degli altri team, Red Bull e Ferrari su tutti, che, invece, la reputano irregolare e quindi da proibire. Spazio, quindi, ai legali delle varie scuderie per presentare le proprie rimostranze alla Federazione internazionale, regolamento alla mano. Tornando ai test, best lap per Raikkonen in 1’17″091. Un tempo di sette decimi inferiore a quanto fatto segnare dal finlandese nelle qualifiche del GP di Spagna 2019. A due decimi e mezzo Sergio Perez con la Racing Point, anche lei nell’occhio del ciclone per un presunto aiuto da parte di Mercedes. Sebastian Vettel, dopo la defezione della prima giornata, e’ sceso per la prima volta in pista con la SF100. Per lui una buona serie di long run e il sesto tempo di un secondo piu’ lento. In mattinata ha girato anche Charles Leclerc, con l’ottavo tempo di giornata, a 1″244, ma davanti a Lewis Hamilton. Bottas con l’altra Mercedes chiude ultimo con il tredicesimo crono.

(ITALPRESS).