Coronavirus, Conte “Chiudiamo le attivita’ produttive non essenziali”

0
70

ROMA (ITALPRESS) – “Oggi abbiamo deciso di compiere un altro passo. La decisione assunta e’ quella di chiudere in tutt’Italia ogni attivita’ che non sia necessaria, cruciale e indispensabile.
I supermercati e i generi alimentari di prima necessita’ resteranno aperti, non ci sara’ nessuna restrizione. Non c’e’ ragione di fare una corsa agli acquisti”. Lo ha annunciato il premier Giuseppe Conte dopo essersi confrontato con i sindacati, Confapi e Confservizi per affrontare l’emergenza coronavirus.
“Le misure fin qui adottate richiedono tempo prima di avere i loro effetti” ha proseguito. “E’ la crisi piu’ difficile che questo Paese si e’ trovato ad affrontare dal secondo dopoguerra – prosegue – Dobbiamo rispettare tutte le regole, si tratta di misure severe, non e’ facile. Non abbiamo alternative, dobbiamo resistere. Solo cosi’ tuteleremo noi stessi e le persone che amiamo”. “Quelle rinunce che oggi sono un passo indietro, domani ci consentiranno di tornare nelle nostre piazze e di abbracciarci, non rinunciando alla speranza nel futuro. Uniti ce la faremo” ha detto il Premier. “Assicureremo i servizi finanziari e bancari, e i trasporti pubblici. Consentiremo solo il lavoro in smart working, e solo le attivita’ produttive rilevanti. Rallentiamo il motore produttivo del Paese, ma non lo fermiamo. Non e’ una decisione facile, ma si rende necessaria, per poter contenere quanto piu’ possibile l’epidemia. L’emergenza sanitaria si sta tramutando in emergenza economica. Il Governo interverra’ con misure straordinarie, che ci consentiranno di rialzarci piu’ forti di prima”.
(ITALPRESS).

L’articolo Coronavirus, Conte “Chiudiamo le attivita’ produttive non essenziali” proviene da Italpress.