Pandemia da Coronavirus: crolla del 73% il fatturato del turismo

Secondo Cna Nel primo semestre in Italia il settore ha perso oltre 40 miliardi. Tra febbraio e settembre mancheranno 50 milioni di stranieri. Failoni: «in Trentino la stagione primaverile è persa, speriamo di fare qualcosa per l’estate per prepararci nuovamente in forza per l’inverno». 

0
250
turismo Bilancio stagione estiva

Crollo verticale del fatturato per il settore del turismo italiano: la pandemia da Coronavirus ha provocato la paralisi dell’intera filiera che genera circa il 12% del Pil italiano. Secondo le stime elaborate da CNA nel primo semestre 2020, i ricavi del turismo subiranno una contrazione del 73%. Il giro d’affari atteso è di appena 16 miliardi di euro rispetto ai 57 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. Compromessa anche la stagione estiva: CNA prevede che tra luglio e settembre mancheranno all’appello circa 25 milioni di stranieri.

Il consuntivo del primo trimestre mostra una flessione del fatturato di 15,6 miliardi, mentre per il secondo trimestre CNA prevede una contrazione di oltre 25 miliardi, anche tenendo conto di un allentamento delle misure restrittive.

Il segmento più colpito è la ricettività alberghiera ed extra-alberghiera con un crollo del giro d’affari di 13 miliardi nella prima metà del 2020, da 17 a 4 miliardi di euro. Per la ristorazione si stima un fatturato a 3 miliardi di euro contro i 10 miliardi dello stesso periodo del 2019. In calo di 6,1 miliardi per la spesa dei turisti nei negozi alla ricerca del migliore Prodotto in ItaliaMade in Italy” della moda e dell’enogastronomia. Molto colpiti anche i trasporti turistici con una perdita di fatturato stimata a 6,7 miliardi.

La diffusione del Coronavirus a livello globale e le relative misure restrittive degli spostamenti si traducono nel mancato arrivo nella penisola di circa 25 milioni di stranieri nel periodo tra febbraio e giugno, pari a 82 milioni di presenze. CNA stima che tra luglio e settembre altri 25 milioni di turisti stranieri non arriveranno in Italia per 98,5 milioni di presenze in meno. In totale, tra febbraio e settembre la perdita di turisti stranieri ammonta a 50,2 milioni e circa 180,8 milioni di presenze.

CNA ha elaborato una serie di proposte per superare la fase più critica dell’emergenza e un pacchetto di misure di medio periodo. Per l’immediato, oltre agli interventi per il sostegno al reddito, è auspicabile l’introduzione di un bonus vacanze per le famiglie da utilizzare in Italia e in tutte le attività legate alla filiera del turismo che si caratterizza per oltre 500.000 imprese. CNA inoltre propone di introdurre voucher in sostituzione di pacchetti turistici acquistati e prenotazioni disdettate o sospese da spendere nell’ambito della filiera turistica.

In Trentino il crollo delle presenze turistiche è stato verticale: «la stagione primaverile, che viene dopo una stagione invernale chiusa anticipatamente, è di fatto persa. Proveremo a fare qualcosa per l’estate, puntando ad avere il rilancio effettivo per l’inverno» afferma l’assessore al turismo, artigianato e commercio della provincia di Trento, Roberto Failoni.turismo

Dal suo osservatorio che abbraccia le categorie economiche del terziario, Failoni guarda al futuro: «il blocco generalizzatodelle attività ricettive e della ristorazione ha pesato fortemente sull’economia del comparto e anche sul bilancio della Provincia che alimenta le proprie entrate con il gettito tributario prodotto localmente. Tutte le attività economiche legate al turismo hanno avuto ricadute pesantemente negative. Per l’immediato speriamo che la chiusura per l’emergenza da Coronavirus possa avvenire al più tardi entro la fine di aprile. Da lì in poi si tratterà di rimettere in moto tutta la macchinadel turismo trentino, partendo dalla promozione che sarà giocoforza focalizzata sul territorio nazionale, visto che la mobilità internazionale sarà ancora pesantemente penalizzata fino ad autunno inoltrato. Speriamo in una stagione invernale – conclude Failoniabbastanza buona che sarà incentrata sui flussi nazionali».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata