Snam, le iniziative della società per affrontare l’emergenza Coronavirus

Alverà: «vicini agli operatori sanitari e al mondo del terzo settore».

0
189
snam

L’emergenza Coronavirus ha avuto un forte impatto in tutta Italia, coinvolgendo tutte le famiglie e le imprese presenti sul territorio e Snam, azienda italiana di infrastrutture energetiche attiva su scala globale, si è attivata sin da subito per fronteggiare la situazione eccezionale venutasi a creare, così da proteggere la salute di tutti i propri collaboratori e mantenere la continuità del servizio essenziale di sicurezza energetica che garantisce ogni giorno al Paese. 

La sicurezza e la salute al primo posto, questo è stato l’obiettivo principale delle misure messe in pratica dall’azienda guidata dal Ceo di Snam, Marco Alverà. Sin da subito è stata istituita una “task force” con un team di 20 persone attivo 24 ore al giorno e in costante contatto con la Protezione Civile e le autorità. Il primo passo è stato quello di disporre in via precauzionale il lavoro da remoto già a partire dal 24 febbraio: circa 1.700 persone residenti nelle zone più colpite hanno iniziato a lavorare da remoto solo nella prima settimana, per arrivare ad un’estensione che dal 9 marzo ha coinvolto 2.300 persone in tutte le regioni italiane.

Fondamentale è stato poi mettere in sicurezza, con tutte le misure del caso e con avanzati sistemi di gestione da remoto, le sale di controllo, gli impianti e le sedi territoriali così da continuare ad assicurare la normale operatività. La presenza fisica è stata ridotta al minimo e dove necessaria viene attualmente svolta con adeguate protezioni. 

Ci sono poi casi particolari di fondamentale importanza, come il dispacciamento di San Donato Milanese, vero cuore dell’infrastruttura energetica italiana: qui prosegue la normale attività grazie ad un innalzamento della sicurezza e alla creazione di alloggi isolati e protetti che permettono agli operatori di svolgere il proprio lavoro su turni, per periodi di 14 giorni.

snam
La sala di telecontrollo della sede Snam di San Donato Milanese.

L’impegno di Snam non è rivolto solo al sistema aziendale interno, visto che un’altra delle iniziative è stato lo stanziamento, anche attraverso Fondazione Snam, 20 milioni di euro volto a supportare la realizzazione di iniziative in favore del sistema sanitario italiano e del terzo settore, con particolare riferimento a quelle fasce di popolazione più a rischio, quali giovani e anziani.

«Con questa iniziativa vogliamo essere vicini con tutte le nostre persone agli operatori sanitari, che stanno lavorando in modo incessante e straordinario, – sottolinea Alverà – e sostenere le istituzioni, il terzo settore e i territori italiani impegnati a fronteggiare l’emergenza. È un momento di difficoltà e preoccupazione ma con responsabilità e coesione riusciremo a superarlo».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata