Coronavirus, secondo un sondaggio italiani ancora preoccupati

0
65

ROMA (ITALPRESS) – Nonostante il nostro Paese abbia superato la fase critica dell’emergenza Covid19, con un ridotto numero di contagi e le rianimazioni degli ospedali sempre più vuote, resta ancora una sensazione di preoccupazione tra gli italiani. Due terzi degli intervistati, infatti, ancora oggi ha paura di essere contagiato.
Paure che si alimentano soprattutto “per il lassismo di alcune persone nel mettere in atto le giuste misure di protezione”, oltre che per l’ipotesi di un aumento dei contagi con l’arrivo dell’autunno e della stagione fredda. E’ quanto risulta da un sondaggio di Euromedia Research.
Non mancano gli ottimisti, anche se in minoranza, che non temono nuovi contagi in quanto “oggi, si conosce come affrontare il virus e si seguono scrupolosamente le misure di prevenzione”.
Nel complesso, l’esperienza vissuta durante le varie fasi di emergenza ha segnato a fondo gli italiani, ma solo per un intervistato su cinque tutto ciò si è tradotto in un cambiamento in positivo della popolazione, infatti poco meno del 40% ritiene che gli italiani siano addirittura “peggiorati” – nei loro comportamenti e nei loro atteggiamenti – in epoca post Covid19.
Dati Euromedia Research – Realizzato il 26/06/2020 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne.
(ITALPRESS).