Ad Arabba la mostra Emigrazione dalle Dolomiti nel Novecento

Iniziativa dell’Istituto Culturale Ladino “Cesa de Jan”.

0
105
emigrazione dalle dolomiti

L’Istituto Culturale LadinoCesa de Jan” offre l’opportunità di visitare la mostraEmigrazione dalle Dolomiti nel Novecento”, a cura di Luciana Palla, un interessante percorso fatto di fotografie, documenti e filmati che esplorano alcuni aspetti del territorio Bellunese a volte poco conosciuti. 

L’esposizione, a ingresso libero, sarà visitabile dal 29 luglio al 5 settembre 2020 presso la sala piano terra dell’ufficio turistico di Arabba, comune di Livinallongo del Col di Lana, con i seguenti orari di apertura: dalle 8.45 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.30.

La ricerca di Luciana Palla si focalizza sull’emigrazione dalle Dolomiti nel corso del Novecento nei comuni di Colle S. Lucia, Livinallongo e Rocca Pietore. È il risultato di due anni di ricerca. Ogni comune aveva le sue caratteristiche, che hanno influenzato le modalità e i mestieri dell’emigrazione, ma le mete erano sicuramente l’Argentina, l’Australia, la Svizzera e il Sudtirolo. 

Da Livinallongo, ad esempio, le partenze già iniziano a fine Ottocento diventando una tradizione tramandata da padre a figlio. Livinallongo e Colle S. Lucia, per il fatto di essere stati comuni austriaci fino alla Prima guerra mondiale, rappresentano una situazione economica e politica diversa che, di conseguenza, influenza gli spostamenti in modo differente. Tra le varie peculiarità, si sottolinea l’emigrazione minorile in Sudtirolo tedesco e ladino, oppure coloro che partivano già con un mestiere imparato e con i propri attrezzi.

Nella mostra viene ricordato il ruolo importante delle donne. Mogli e figlie, ma anche ragazze che partono da sole sia in America che in Europa e lavoravano nelle foreste, nelle miniere, nelle campagne, nelle fabbriche tessili o come balie e domestiche. 

Un altro aspetto presente nell’esposizione è lo spopolamento, fenomeno che inizia già nel 1945 e prosegue a tutt’oggi nelle valli del Bellunese.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata