Dl Agosto, via libera del Cdm. Conte “Sosteniamo lavoratori e imprese”

0
59

ROMA (ITALPRESS) – Via libera del Consiglio dei ministri al decreto agosto da 25 miliardi ‘salvo intese tecnichè. “Con il Dl agosto abbiamo approvato misure significative, stanziando nel complesso a 100 miliardi, un provvedimento con cui tuteliamo l’occupazione, sosteniamo lavoratori ed imprese, alleggeriamo scadenze fiscali, aiutiamo regioni, enti locali e sud”. A dirlo il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a margine del Cdm.
“Per il Sud – ha aggiunto – abbiamo realizzato un intervento di
portata storica, dal primo ottobre ci sarà una fiscalità di
vantaggio, una decontribuzione del 30% per tutti lavoratori, e
deciso un taglio contributi da versare”.
“Ancora un altro passo, continuiamo a investire nelle donne. Nel #dl agosto – scrive su Facebook il ministro per la Famiglia e le Pari opportunità, Elena Bonetti – abbiamo inserito 3 milioni di euro per un fondo interamente destinato alla promozione delle formazione personale delle donne e in particolare alle casalinghe, servirà ad attivare percorsi volti a favorire l’acquisizione di nuove competenze e l’accesso a opportunità culturali e lavorative. E’ un provvedimento che ho voluto e sostenuto con forza, pensando alla necessità che l’autonomia personale delle donne sia sempre sostenuta, anche nei contesti domestici. Quello che chiamiamo empowerment femminile nasce dalla formazione, e le opportunità di formazione nascono lì dove si crede e si investe nel valore delle persone”.
“Nel decreto appena approvato in Consiglio dei Ministri abbiamo stanziato mezzo miliardo di euro per recuperare le prestazioni sanitarie sospese durante i mesi più duri del Covid. Continuiamo ad investire sul Servizio Sanitario Nazionale. La nostra risorsa più preziosa”, scrive su Twitter il ministro della Salute, Roberto Speranza.
Approvata dal Consiglio dei ministri la norma che costituisce l’Autorità per la Laguna di Venezia che assorbirà le competenze dell’ex Magistrato delle acque. Verrà inoltre costituita una società in house interamente partecipata dalla stessa Autorità per la gestione e manutenzione del Mose.
(ITALPRESS).