“Riparti Trentino”: due nuovi bandi a sostegno a turismo, commercio e servizi

Ciascun provvedimento porta una dote finanziaria di 5 milioni di euro. Presentazione delle domande sulla piattaforma digitale della Apiae entro il 31 marzo 2021.

0
158
riparti trentino contributi a fondo perduto

Sostenere il settore della ricettività turistica, migliorando la qualità dell’offerta in termini di ospitalità, servizi e infrastrutture, e quello degli esercizi del commercio al dettaglio, dell’artigianato, dei servizi alla persona e della somministrazione di alimenti e bevande, assicurando la ripartenza delle attività e promuovendo un solido sistema al servizio dei residenti e dei turisti: sono gli obiettivi di due distinti provvedimenti, proposti dall’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro, Achille Spinelli, all’interno dell’iniziativa “Riparti Trentino” con cui la Giunta provinciale ha approvato il “Bando Qualità in TrentinoSettore ricettivo” e il “Bando Qualità in TrentinoSettore Commercio e Servizi”. Per ognuno dei due bandi sono previste risorse per cinque milioni di euro sull’esercizio 2020.

«Tanto il settore turistico che quello del commercio e servizi – sottolinea l’assessore Spinelli – sono stati messi a dura prova dalle pur necessarie misure di contenimento del Covid–19. È quindi necessario intervenire con “Riparti Trentino” per sostenere ambiti economici e una rete di aziende, specialmente di piccole e medie dimensioni, che rappresentano una componente fondamentale della struttura economico-produttiva del Trentino».

«Il Trentino – aggiunge l’assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni – ha bisogno di continuare ad essere attrattivo per i turisti e adeguatamente servito, anche per i residenti. Per questo è importante sostenere i settori che hanno subito un contenimento dei volumi di attività con riflessi sulla liquidità delle aziende. I bandi sono una novità rispetto al regime di aiuti ordinario della legge 6. Queste misure, con soglie di spesa contenute, crediamo siano un’opportunità per chi vuole investire nella qualità e nel futuro della sua attività, nonostante non sia un periodo facile quello che anche la nostra comunità sta vivendo».

Con il bando per il settore ricettivo si vuole quindi rafforzare la qualità dell’esperienza turistica e dell’ospitalità trentina incentivando interventi come riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento e rinnovo degli alloggi, miglioramento degli spazi comuni, costruzione o cambio di destinazione per le strutture funzionali all’attività ricettiva, per esempio in relazione all’attività sportiva, curativa, ricreativa e di svago.

Per il settore commercio e servizi, il relativo bando di “Riparti Trentino” incentiva gli interventi delle imprese volti alla riqualificazione, ammodernamento e abbellimento. Si sostengono anche l’avvio di nuove attività e la realizzazione di nuovi spazi funzionali alle attività esistenti nonché la riconversione dell’attività, l’adeguamento, il rifacimento, la ristrutturazione o l’ampliamento degli spazi e delle strutture per la sostituzione o riconversione delle attività.

Rimane da definire l’aspetto, per nulla secondario, se all’interno della definizioneservizipossa rientrare anche il mondo delle professioni, duramente colpito dagli effetti della pandemia da Covid-19 e rimasto praticamente senza alcun sostegno, visto che anche questo settore, considerato dalla legislazione europea come una microimpresa, svolge servizi per le aziende e per i privati cittadini. E un supporto per un ammodernamento specie in campo tecnologico sarebbe oltremodo necessario per sfruttare al meglio i canali dell’offerta digitale, specie in epoca di forte incentivo al lavoro da remoto.

La struttura competente per la gestione dei contributi è l’Agenzia provinciale per l’incentivazione delle attività economiche (APIAE). Le domande devono essere presentate entro il 31 marzo 2021 mediante piattaforma informatica che sarà a breve resa disponibile sul sito https://ripartitrentino.provincia.tn.it/.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata