Comprare casa: come e dove scegliere la zona in cui abitare

Indicazioni e suggerimenti per un acquisto a ragion veduta, senza il rischio di doversene poi pentire.

0
973
comprare casa

Quello di comprare casa è un gesto che segna uno spartiacque importante nel corso della vita di ciascuno. Rappresenta la linea di demarcazione tra passato e futuro, un momento cruciale che sempre si collega a determinati cambiamenti o alla messa a fuoco di nuove prospettive. Spesso è la famiglia che si allarga a richiedere nuovi spazi, ma capita anche che si senta un bisogno di comprare casa per una maggiore autonomia o di dover seguire il lavoro in una città diversa da quella dove si è nati e si trovano gli affetti. 

Ci sono alcuni passi obbligati quando si tratta di procedere con l’acquisto di una casa. Prima di tutto, se non si ha la disponibilità economica per comprarla subito, si può decidere di accendere un mutuo: soluzione molto interessante nel caso in cui la propria posizione in ambito lavorativo sia stabile. Per procedere, si può iniziare facendo il calcolo della rata del mutuo che si dovrà accendere tramite il web, in modo da capire quanto si spenderà mensilmente a seconda della durata del mutuo stesso. 

Prima ancora di comprare casa, sarà essenziale comprendere quale sia la zona migliore dove stabilirsi, scegliendo in maniera virtuosa e tenendo presenti diversi aspetti. Anche perché, essendo il comprare casa un investimento estremamente vincolante, è necessario che ogni cosa vada a buon fine e non vi siano occasioni di rimpianto. 

Giardini, parchi e ristoranti devono essere vicini

Per prima cosa, occorre mettere a fuoco se la zona dove insiste l’abitazione che si è selezionata e identificata come “interessante” risulti ben fornita dai servizi. S’intende con questo la presenza di farmacie, scuole, banche e supermercati ma non solo. Perché scendere sotto casa per fare acquisti e sbrigare incombenze senza perdere troppo tempo – specie al giorno d’oggi – rappresenta un valore assoluto. 

Altrettanto importante sarà comprendere se nelle vicinanze dell’appartamento si trovino aree per lo svago, come per esempio lungomare, parchi giochi e giardini pubblici oppure aree attrezzate per dedicarsi al fitness all’aria aperta. Per rompere la monotonia e cedere a qualche sfizio o alla pigrizia, opportuno fare anche mente locale sulla presenza (e relativa distanza da casa) di pizzerie, bar e ristoranti ma anche locali dove ascoltare musica.

Sicurezza e collegamenti con il centro: quanto contano

La sicurezza ovviamente merita di stare in cima alla classifica degli aspetti salienti quando si tratta di scegliere una nuova casa dove andare a vivere. Opportuno controllare se sono presenti inferriate alle finestre, allarmi e dispositivi anti-intrusione e a quale piano si trovi l’appartamento. Individuare una zona “tranquilla”, dove i furti non sono all’ordine del giorno e dove il livello di benessere/qualità della vita è piuttosto alto, consentirà comunque di vivere la quotidianità in maniera più rilassata e meno stressante. 

Come mettere a fuoco questo aspetto? La cosa migliore sarà fare qualche passaggio nel quartiere in differenti orari del giorno, prestando attenzione per esempio a quello dell’uscita di scuola o da lavoro. Anche i collegamenti con la città, e in particolare con la zona del centro, sono importantissimi quando si tratta di comprare casa. Spostarsi non deve mai risultare un peso, che si tratti di comprare mobili e vestiti oppure di recarsi velocemente al lavoro. Attenzione anche a valutare se la zona dove insiste l’appartamento non sia troppo rumorosa. 

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata