Ansaldo Energia: pronta la super turbina a gas “Monte Bianco” per centrale Edison di Porto Marghera

La più grande turbina mai prodotta in Italia. Può produrre l’energia pari al consumo di 500.000 famiglie.

0
222
turbina a gas
La girante della turbina a gas GT36 Ansaldo Energia.

Ansaldo Energia ha presentato la super turbina a gas GT36 (Classe H) realizzata per Edison e soprannominata “Monte Bianco” per essere la più potente e performante mai realizzata in Italia dal gruppo controllato da Cdp.

La cerimonia di consegna del grande macchinario, 520 tonnellate di peso, 13,5 metri di lunghezza, si è svolta nello stabilimento Ansaldo di Genova a Cornigliano. Sarà trasportata via mare (il viaggio è organizzato da Fagioli sulla nave Happy River dell’armatore Biglift shipping) verso la centrale termoelettrica a gas Edison a ciclo combinato di Porto Marghera nel Veneziano, che entrerà in funzione nella primavera del 2022. 

La turbina a gas GT36 può fornire energia elettrica per il fabbisogno di 500.000 appartamenti (538 MW) ed essere in parte alimentata anche con miscele metano-idrogeno. È in grado di abbattere le emissioni di CO2 del 40% e di quelle di ossidi di azoto di oltre il 70% rispetto alla media dell’attuale parco termoelettrico italiano. 

A regime, quello di Porto Marghera sarà l’impianto termoelettrico più efficiente d’Europa con una potenza elettrica complessiva di 780 MW e un rendimento energetico pari al 63%, il più alto reso possibile oggi dalla tecnologia, per un investimento complessivo di 300 milioni di euro. Rendimento che potrebbe essere ulteriormente incrementato se il progetto fosse implementato con una rete di teleriscaldamento per sfruttare anche il calore di risulta dell’impianto per climatizzare gli edifici della zona.

Il progetto per la realizzazione della turbina a gas GT36, includendo le fasi di ricerca e sviluppo, ha impiegato sette anni, con un impegno di più di 3,7 milioni di ore lavorate. «Il progetto di Marghera – spiega l’amministratore delegato di Ansaldo Energia, Giuseppe Marino – è di 350 milioni di euro e si riferisce a un impianto completo che chiamiamo Epc: la parte di Ansaldo Energia è di 300 milioni e usciranno dalla nostra fabbrica, parallelamente alla Gt36, anche un generatore e una turbina a vapore, anche queste macchine di taglia molto grossa».

turbina a gas
Lo spaccato della turbina a gas GT36 di Ansaldo Energia.

Ansaldo Energia sta lavorando anche ad altre turbine della classe H. Marino spiega che, nella prima parte del 2021, ne arriverà una per lo stabilimento Edison di Presenzano (Caserta); in primavera una per la centrale di Minhang in Cina; e successivamente un’altra per quella del gruppo Eph, a Tavazzano (Lodi). 

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata