Veronafiere, definito il calendario delle principali manifestazioni 2021

0
79

VERONA (ITALPRESS) – Definita la data di ripartenza delle manifestazioni nel quartiere fieristico della SpA veronese con relativa programmazione delle principali rassegne in Italia e all’estero nel 2021. Il Consiglio di amministrazione del Gruppo Veronafiere, tenuto conto dei pareri scientifici acquisiti, oltre a quelli delle categorie economiche interessate, ha previsto l’avvio delle attività ad aprile e pianificato conseguentemente il palinsesto fieristico su 9 mesi anzichè 12. Per il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese: «Il blocco dell’attività fieristica ha causato gravi perdite all’industria del settore e ha privato le piccole-medie imprese italiane di una leva fondamentale a supporto del business e dell’internazionalizzazione. L’incertezza è nemica della ripresa economica del Paese, che non può essere improvvisata. Per questo, consapevoli del nostro ruolo, stiamo già lavorando per realizzare le rassegne del calendario 2021 per garantire alle filiere che presidiamo una strategia e un orizzonte di rilancio». «Abbiamo tenuto i motori accesi per tutto il 2020 – sottolinea Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – e sviluppato il nostro know how sulla piattaforma digitale Veronafiere Plus a sostegno delle aziende e del mercato in una fase tanto drammatica quanto inedita. Ora, – prosegue il direttore – è arrivato il momento di riprogettare crescita e sviluppo per invertire la curva negativa, centrando l’obiettivo di un nuovo modello di business che integri l’insostituibile modalità fisica delle fiere con un’offerta digitale complementare. Il tutto in piena sicurezza». Entrando nel merito, la prima tranche del calendario 2021 di Veronafiere si aprirà ad aprile con tre manifestazioni consumer: Motor Bike Expo (2-5 aprile), Model Expo Italy e Elettroexpo (17-18 aprile). A maggio debutterà il nuovo marchio Wood Experience (12/15 maggio) e sono in programma anche Mineral Show Geo Business e Veronafil (entrambe dal 21 al 23 maggio).
Dal 20 al 23 giugno, gli operatori business internazionali del vino torneranno a incontrarsi a Vinitaly, che si svolgerà in contemporanea con Sol&Agrifood e Enolitech. Confermata anche la preview di Opera Wine con Wine Spectator il 19 giugno. A settembre si riprenderà con Pulire (7-9) e Marmomac (dal 29 settembre al 2 ottobre) che successivamente passerà il testimone ad ArtVerona (15-17 ottobre). Saranno due i week end di Fieracavalli (4-7 novembre e 12-14 novembre): il nuovo format della manifestazione, infatti, era stato approvato prima dell’emergenza sanitaria per soddisfare al meglio le aspettative degli appassionati. A seguire Job&Orienta (25-27 novembre) e Wine2Wine Business Forum (22-23 novembre). Nelle prossime sedute, il CdA di Veronafiere determinerà il completamento del calendario 2021, inserendo tutte le altre rassegne e Samoter, per il quale sono in corso di verifica nuove soluzioni di concerto con le associazioni del settore. Sul fronte estero, sono confermate tutte le manifestazioni targate Bellavita Expo con 8 tappe internazionali da marzo a ottobre: Amburgo, Varsavia, Toronto, Chicago; Mexico City, Bangkog, Riga e Londra. Posizionate anche Wine to Asia (8-10 giugno), StonExpo/Marmomac Americas @ TISE – Las Vegas – USA (16-18 giugno), Mec show – Vitòria – Brasile ed Expo Construçòes – Vitòria – Brasile (3-5 agosto); Cachoeiro Stone Fair – Cachoeiro de Itapemirim – Brasile (24-27 agosto) e Wine South America (22-24 settembre).
(ITALPRESS).