Fondo Comuni Confinanti: avviato il programma Risorse Covid

De Menech: «anticipati ai comuni 16,5 milioni della prossima programmazione».

0
318
Fondo Comuni Confinanti

Interventi per il potenziamento della didattica a distanza, della telemedicina e il rafforzamento del trasporto pubblico locale: si muove su queste tre linee il Programma risorse Covid varato a luglio dal Comitato paritetico per la gestione del Fondo Comuni Confinanti e destinato agli enti locali di Lombardia e Veneto. 

«Oggi queste risorse messe a disposizione con lungimiranza durante l’estate risultano essenziali per i comuni – afferma il presidente del Fondo Comuni Confinanti, il deputato Dem Roger De Menech -. Abbiamo anticipato ai comuni il 30% del primo anno della nuova pianificazione di area vasta, chiedendo di individuare interventi riconducibili all’emergenza sanitaria».

In totale il Fondo ha messo a disposizione 16,5 milioni di euro per i cinque territori interessati. La risposta è stata tempestiva, con un utilizzo complessivo di 11,76 milioni di euro per progetti che seguendo le tre linee indicate – scuola, sanità e mobilità – prevedono fornitura di attrezzature e strumenti informatici per la didattica digitale, realizzazione di ambulatori medici e potenziamento della telemedicina, acquisto di nuovi mezzi di trasporto. 

«Oggi queste risorse sono fondamentali per dare ossigeno ai comuni – ricorda De Menech – e come si vede dai progetti ne traggono beneficio le comunità per affrontare la pandemia. Abbiamo chiesto alle due regioni e in particolare alle cinque province di coordinare gli interventi per dare un taglio di area vasta a tutte le iniziative in programma. Va infine sottolineato il cofinanziamento deciso da molti comuni che quindi aggiungono risorse alle disponibilità del Fondo e lasciano intendere quanto fosse necessario un sostegno specifico a favore di interventi per affrontare l’emergenza sanitaria e i suoi effetti sull’economia».

Tra i vari progetti proposti e approvati dal Fondo Comuni Confinanti, figurano interventi di messa in sicurezza nelle case di riposo e nelle scuole, l’acquisto di attrezzature per sanificare grandi ambienti e il rafforzamento delle reti di protezione civile. 

Discorso a parte merita la provincia di Belluno che ha inserito due capitoli per quasi 2 milioni di euro complessivi per sostenere direttamente le attività produttive.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata