Diocesi del Triveneto: a Natale assoluzione comunitaria

Indicazione dei Vescovi per celebrazioni penitenziali e catechesi.

0
3803
diocesi del triveneto
I vescovi della Conferenza Episcopale del Triveneto.

In presenza della pandemia da Covid-19 che limita fortemente gli assembramenti come quelli che si verificano in occasione delle celebrazioni religiose natalizie, le Diocesi del Triveneto invitano a rendere praticabile la “terza forma” del rito della confessione, con assoluzione comunitaria e generale, nell’intento di valorizzare la dimensione cristiana del Natale. 

La decisione, sentita la Penitenzieria apostolica, è stata presa dai Vescovi della Conferenza Episcopale del Triveneto, che si sono incontrati in videoconferenza per fare il punto su come accompagnare sul piano spirituale e sacramentale le comunità ecclesiali del NordEst in vista del prossimo Natale. 

L’assoluzione comunitaria potrà avvenire in un tempo determinato e limitato, dal 16 dicembre al 6 gennaio prossimi, «avendo cura di separare la celebrazione penitenziale comunitaria dalla celebrazione dell’Eucaristia e accompagnando il segno sacramentale con un’adeguata catechesi e opera di formazione». 

Secondo le indicazioni dei Vescovi delle Diocesi del Triveneto, andrà messa in rilievo «la straordinarietà della forma adottata per il sacramento, il dono del perdono e della misericordia di Dio, il senso del peccato e l’esigenza di una reale e continua conversione» con l’invito a vivere non appena possibile, il sacramento della confessione individuale. 

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata