Ammortizzatori sociali: in Friuli Venezia Giulia richieste aumentate del 4.000%

Gestite 57.783 domande integrazione salariale. Crescono anche i percettori del reddito di cittadinanza.

0
219
previdenza ammortizzatori sociali

In Friuli Venezia Giulia l’incremento delle richieste di prestazioni relative agli ammortizzatori sociali nel 2020 è stato superiore al 4.000% rispetto al 2019: il dato emerge da uno studio della Direzione regionale dell’Inps che sottolinea l’impatto dell’emergenza Covid-19 sugli abitanti della regione e sul tessuto produttivo. 

Secondo i dati Inps sugli ammortizzatori sociali, per la Cig in deroga regionale sono state più di 5.574.581 le ore autorizzate; le domande sono state 12.533, di cui accolte 12.183, con il coinvolgimento di 30.819 fruitori. Per la cassa integrazione in deroga Inps, le istanze sono state 13.106 di cui accolte 12.420 per un totale di 3.122.575 ore autorizzate. A queste si aggiungono le 1.190.233 ore di cassa integrazione autorizzate per aziende plurilocalizzate di cui sono state autorizzate 674 domande su 772 pervenute. 

Le domande presentate di Cig ordinaria sono state 19.647, di cui 19.200 accolte a favore di 335.097 beneficiari; di questi 251.193 sono uomini e 83.904 donne. In totale le domande gestite nel corso del 2020 per tutte le tipologie di integrazione salariale sono state 57.783. Per quanto riguarda gli SR41, negli 8 mesi di emergenza Covid, i modelli pervenuti sono stati pari a 62.780 di cui circa il 30% è stato corretto d’ufficio dall’Inps e lo 0,9 %, annullato. Sono stati invece 72.332 i bonus 600 euro erogati in regione, pari all’1,78% del totale nazionale, e 30.177 i congedi Covid.

L’emergenza sanitaria ha avuto un impatto anche sul fronte delle entrate previdenziali dell’Istituto. Il flusso dei contributi è previsto per il 2020 in diminuzione del 4,4% pari 142 milioni di euro di entrate in meno. Si registrano valori positivi per i contributi del lavoro domestico (+20,4%) e per il pagamento dei riscatti e ricongiunzioni (+30,7%); segno negativo nei flussi di cassa relativi ai versamenti contributivi delle gestioni più importanti dell’Inps, con riduzioni percentuali a due cifre per agricoli, commercianti ed artigiani». 

La pandemia ha inciso anche sul recupero dei crediti contributivi, che ha visto una contrazione del 14,3%. Per quanto riguarda infine le attività ispettive dell’Istituto, che hanno riguardato anche la corretta fruizione delle misure anti Covid-19, la percentuale di irregolarità riscontrate è salita nel 2020 all’82,67%. 

Tra gli ammortizzatori sociali erogati dall’Inps c’è anche il reddito e la pensione di cittadinanza, che in Friuli Venezia Giulia vede aumentare il numero dei percettori, «seppur la percentuale di fruitori in regione rimanga ancora contenuta rispetto al dato nazionale». 

Secondo l’indagine Inps nel 2020 i nuclei familiari che hanno fruito della prestazione sono stati 14.544 a fronte dei 12.617 dell’anno precedente, con un aumento del 15,3%, mentre i beneficiari sono cresciuti del 13%. Le persone che, nel 2020, hanno fruito della prestazione sono state 27.356 contro i 24.222 dell’anno precedente. In regione l’importo medio mensile percepito pro capite è stato pari 419 euro con Trieste il comune che registra il più alto numero di nuclei interessati rispetto al totale delle domande gestite con 4.768 ambiti familiari destinatari di Rdc e Pdc mentre il dato più basso si registra nel Pordenonese. 

Sul fronte previdenziale, il numero dei pensionati (privati e pubblici) in carico alle strutture Inps della regione è pari a 354.838 con un numero totale di pensioni erogate pari a 482.723. In pratica un abitante della regione su tre percepisce un reddito attraverso l’Istituto di previdenza, «a riprova dell’alto tasso di invecchiamento della popolazione», con una spesa pensionistica media complessiva annua che supera in Friuli Venezia Giulia 7 miliardi di euro con un reddito pensionistico medio annuo pro capite di circa 20.502 euro. 

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata