Da Cantina Rotaliana un TrentoDoc R Riserva Brut da menzione

Spumante classico frutto di un assemblaggio in percentuali variabili di uve Chardonnay e Pinot Nero a seconda delle annate.

0
1361
TrentoDoc R Riserva Brut

Il Trentino si conferma come uno dei territori più vocati alla migliore spumantistica Metodo Classico, in un testa a testaspesso superandola – con la culla di questi vini, la regione della Francia settentrionale di Champagne e il TrentoDoc R Riserva Brut della cantina Rotaliana ne è uno degli esempi.

Il TrentoDoc R Riserva Brut è uno spumante classico nel più ampio senso che oltre ad utilizzare il Metodo Classico della rifermentazione sui lieviti in bottiglia, utilizza un assemblaggio in percentuali variabili a seconda delle annate di uve Chardonnay e di Pinot Nero. Ne deriva un vino spumante che combina freschezza alla mineralità, note dolci a gusti setosi con un tocco di tostatura, dove la struttura del Pinot Nero ha la meglio sui sentori più delicati tipici dello Chardonnay.

Le uve dello spumante R Riserva Brut provengono da vigneti allevati a guyot e a pergola semplice situate su areali di collina ad alta vocazione vinicola, con terreni asciutti, tendenzialmente argillosi o calcareo-gessosi. 

La vendemmia manuale avviene mediamente tra la fine di agosto e l’inizio di settembre cui segue una rapida pressatura soffice delle uve con la fermentazione dei mosti sia un acciaio che in piccoli botti in legno per esaltare la struttura soprattutto del Pinot Nero.

La stoffa del TrentoDoc R Riserva Brut si esalta per la lunga maturazione sui lieviti per almeno 80 mesi, una delle più elevate in assoluto, cui segue il tradizionale remuage e sboccatura con l’aggiunta del liqueur d’expedition. A questa segue un ulteriore affinamento in bottiglia di almeno 3 mesi.

TrentoDoc R Riserva Brut nel bicchiere si mostra con un bel colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al naso colpisce per la sua fragranza, con sentori di lieve tostatura e note di frutta secca. Il perlage è decisamente abbondante e persistente. Al palato sfoggia un avvolgente sentore di freschezza e di morbidezza, decisamente piacevole.

Alla prova con la tavola, il TrentoDoc R Riserva Brut di Cantina Rotaliana il meglio di sé con gli antipasti costituiti da salumi e formaggi stagionati, risultando comunque ottimo a tutto pasto.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata