La Cassazione conferma la condanna a Südtiroler Freiheit per vilipendio alla bandiera italiana

I separatisti altoatesini di Kloz, Knoll e Thaler condannati nella Giornata nazionale della bandiera.

0
178
vilipendio alla bandiera

Dopo anni di rimpalli tra le varie corti giudiziarie, la Cassazione mette la parola fine alla vicenda che ha visto protagonisti gli esponenti del Südtiroler Freiheit Eva klotz, Sven Knoll e Werner Thaler riconoscendoli colpevoli di vilipendio alla bandiera nazionale.

I fatti avevano visto il movimento separatista tedesco altoatesino affiggere alcuni manifesti in cui il tricolore era raffigurato come del sudiciume da raccogliere ed eliminare con una scopa. Il contrappasso alla vicenda è che la decisione finale della sezione penale della massima corte è arrivata proprio nella Giornata nazionale della bandiera. La Cassazione ha confermato l’esistenza del reato, escludendo che l’offesa al simbolo dello Stato italiano possa rientrare nella libera manifestazione del pensiero.

Secondo la Cassazione il reato non può essere considerato depenalizzato per effetto della legge 85/2006, intervenuta sull’articolo 292 del Codice penale chiarendo che con la riformulazione è stato escluso dal perimetro penale il solo vilipendio ai colori della bandiera. La sanzione pecuniaria, scatta quando l’offesa riguarda oggetti diversi dalla bandiera, ad esempio una sciarpa, una coccarda, un fazzoletto o un capo di abbigliamento, con gli stessi colori del vessillo nazionale. Il reato non è neppure escluso, come preteso dai ricorrenti, dal fatto che la bandiera fosse solo disegnata sui volantini e non utilizzata materialmente. Per la Cassazione la tutela del Codice penale assicurata al tricolore per il suo valore simbolico c’è anche quando questo non è presente materialmente ma solo raffigurato. 

La decisione è stata salutata con soddisfazione dal responsabile altoatesino di Fratelli d’Italia, Alessandro Urzì: «si tratta di una grande notizia, che mette un punto fermo sulle degenerazioni e alle inutili provocazioni di certi esponenti dell’estremismo sudtirolese».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata