Manifestazione per le riaperture, tensione davanti alla Camera

0
165

ROMA (ITALPRESS) – Forte tensione tra manifestanti e forze di polizia in assetto antisommossa davanti alla Camera. Questo pomeriggio si sono riunite decine di ristoratori in protesta davanti a Montecitorio sotto le bandiere di Italexit e Movimento Imprese Ospitalità (MIO) Italia. Molti gli slogan contro il governo Draghi e i giornalisti. I ristoratori, che minacciano di entrare in Parlamento, sono stati respinti dagli agenti. Lanciati contro di loro dai manifestanti bottiglie d’acqua e qualche catena. Presente alla manifestazione anche un uomo con maschera e costume di Jake Angeli, uno degli invasori nella sommossa di Capitol Hill dello scorso 6 gennaio.
I manifestanti hanno provato a sfondare il cordone della polizia e gli agenti hanno risposto con una carica di alleggerimento. Sono volate bottiglie di vetro ed è stato lanciato qualche fumogeno. Una ragazza è svenuta ed è stata soccorsa dai paramedici. E’ stata chiamata un’autoambulanza. Ci sono stati alcuni fermi da parte delle forze dell’ordine.
«MIO Italia condanna fermamente – come ha sempre fatto – gesti estremi che possono portare a disordini sociali. E’ evidente, però, e la politica non può girare il capo fingendo di non vedere, che oggi, in piazza Montecitorio, ci sono centinaia di persone disperate, di tutta Italia: imprenditori che hanno perso tutto a causa delle chiusure. E ora non hanno più nulla da perdere. Non si doveva arrivare a questo punto», afferma in una nota Paolo Bianchini, presidente di MIO Italia.
(ITALPRESS).