Cura dell’auto: dopo l’inverno avete controllato le guarnizioni?

Per mantenere in buono stato una parte spesso trascurata del veicolo ma fondamentale per assicurare comfort, bastano pochi accorgimenti e, se necessario, sostituirle anche con il fai-da-te.

0
7181
guarnizioni
Le guarnizioni sull'auto sono dappertutto: qui sul giro porte.

Dopo la stagione fredda, con l’auto spesso ghiacciata se non ricoverata al coperto, è opportuno controllare le numerose guarnizioni che sono installate lungo il perimetro delle porte e delle varie aperture della carrozzeria del veicolo oltre che dei finestrini. Si tratta di una parte dell’auto spesso trascurata, ma fondamentale per assicurare il comfort al suo interno, isolando da spifferi, infiltrazioni d’acqua e anche dai rumori.

Il controllo delle guarnizioni lungo il bordo delle porte, finestrini e della carrozzeria è semplice: basta fare scorrere un dito, applicando una leggera pressione per vedere se sono ancora morbide, flessibili e prive di tagli. In caso positivo, opportuno passare alla manutenzione. In quello negativo, meglio procedere alla loro sostituzione, anche ricorrendo al fai-da-te.

Nel primo caso, la periodica manutenzione delle guarnizioni dell’auto è la cosa più semplice per conservarle sempre in ottimo stato. Per quelle che sono installate lungo il giro porta e nella carrozzeria, la cosa ideale è proteggerle periodicamente con uno spray siliconico, come quelli utilizzati per la pulitura del cruscotto. I siliconi assicurano uno strato protettivo che mantengono sempre morbida e flessibile la guarnizione, oltretutto donandole un aspettoda nuovo”, sempre nero senza quelle venature biancastre che indicano l’invecchiamento.

Maggiore attenzione va osservata per le guarnizioni poste tra i vetri e la carrozzeria. Anche in questo caso si possono applicare spray o gel a base di siliconi, avendo però la cura di non sbordare sul vetro e di evitare di abbassare i finestrini fintanto che non si sono asciugate per evitare l’insorgenza di fastidiosi aloni sul vetro.guarnizioni

Foto delle guarnizioni della porte prese da www.motordoctor.it

Nel caso che le guarnizioni siano rovinate, meglio non attendere oltre e provvedere alla loro sostituzione ricorrendo sia alle officine che, se dotati di un po’ di manualità, anche al fai-da-te visto che si tratta di un’operazione piuttosto facile. La rimozione della vecchia guarnizione è particolarmente semplice se questa è solo incastrata negli appositi supporti: basta iniziare a tirarla nel punto dove c’è la congiunzione tra i due lembi, solitamente nella parte bassa della porta o della carrozzeria. Una volta rimossa, pulire accuratamente il metallo e poi provvedere all’installazione di quella nuova. Nel caso che la vecchia guarnizione fosse incollata, una volta rimossa quella vecchia, è necessario provvedere alla rimozione delle parti di colla con un blando solvente per non rovinare la carrozzeria, applicare poi il collante, eventualmente attendere qualche minuto in base alle istruzioni dell’adesivo, e poi applicare la nuova guarnizione.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata