Il Tribunale di Venezia ha omologato l’accordo di ristrutturazione del debito di Sipil

0
90

La veneziana SIPIL, assistita per gli aspetti finanziari dallo studio padovano Bogoni con il partner Renato Bogoni e l’associata Marella Chiapetti, e dall’avvocato Roberto Nevoni per gli aspetti legali, ha ottenuto dal Tribunale di Venezia l’omologazione dell’accordo di ristrutturazione del debito.

L’accordo prevede la dismissione dell’intero patrimonio immobiliare della società e delle due società holding. Lo stock di liquidità disponibile consentirà a Sipil di pagare in brevissimo tempo i creditori non aderenti, distribuendo inoltre ai creditori finanziari un’importante somma entro 60 giorni dall’omologa. Il ricavato dalle vendite immobiliari nel triennio del piano, verrà destinato al rientro del debito finanziario pari a circa 13 milioni di euro, il cui rimborso è stimato pari a circa il 37%, detratte le spese di gestione corrente.

Partecipata al 50% da Pillon Impianti e LDV Holding, Sipil è stata general contractor nel settore impiantistica e opere edili e infrastrutturali; già S.I.E.L.V. s.p.a., nel 2013 aveva ceduto il 100% di Sielv Facility Management S.r.l., leader nel settore del facility management al gruppo tedesco Bilfinger.

Scopri tutti gli incarichi: Renato Bogoni – Bogoni Studio; Marella Chiapetti – Bogoni Studio; Roberto Nevoni – Nevoni Studio Legale;