L’Euregio Tirolese chiede alla Ue sforzi su libertà di movimento e Tunnel del Brennero

La Giunta del GECT Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, guidata dal presidente dell'Euregio, il Capitano del Tirolo, Günther Platter, si è riunita alla Hofburg di Innsbruck assieme al presidente dell’Alto Adige, Arno Kompatscher, e al vicepresidente del Trentino, Mario Tonina. Inaugurato l’Anno Euregio dei musei. 

0
5900
euregio tirolese
La presentazione dell'Anno dei Musei dell'Euregio Tirolese: da sx, Mario Tonina. Günther Platter e Arno Kompatscher.

«Mi fa enorme piacere che l’attuale andamento positivo della pandemia da Covid-19 abbia reso possibile un incontro fisico a Innsbruck. Gli ultimi mesi sono stati tutt’altro che facili per i nostri tre territori – ha detto introducendo i lavori della giunta il presidente dell’Euregio Tirolese, il Capitano del Tirolo, Günther Platter -. Nonostante l’Euregio Tirolese abbia collaborato in modo esemplare nel prendersi carico dei pazienti in terapia intensiva e nel procurare i dispositivi di protezione, la chiusura del confine del Brennero in primavera e in inverno ha determinato anche un notevole stress, soprattutto per molte famiglie, convivenze e amicizie. È quindi un grande sollievo vedere ora come il numero di nuove infezioni stia diminuendo notevolmente e, contemporaneamente, il numero di persone vaccinate stia aumentando di giorno in giorno. Ora è importante assicurare a livello europeo che l’attraversamento delle frontiere per i 3 gruppi cardine – vaccinati, testati o guariti – funzioni il più facilmente possibile e che i cittadini con il passaporto verde possano godere della loro Europa senza frontiere».

Per Platter «nonostante la pandemia da Covid-19 e le avversità ad essa associate, non ci siamo persi d’animo e abbiamo continuato a lavorare per intensificare la nostra cooperazione nell’Euregio Tirolese a beneficio dei nostri cittadini e siamo stati in grado di portare avanti una serie di progetti ed iniziative. Penso, per esempio, alla prima Giornata dei Comuni dell’Euregio o a una cooperazione ancora più stretta nel settore della protezione civile».

Anche il presidente dell’Alto Adige, Kompatscher, sottolinea che «il filo della cooperazione non si è mai spezzato, nonostante o proprio a causa della pandemia, ma si è addirittura rafforzato». I progetti adottati oggi sono un esempio vivente: «se, per esempio, armonizziamo le leggi provinciali nel settore della protezione civile, faremo fare alla pratica dell’assistenza transfrontaliera un salto di qualità. L’Euregio Tirolese è anche sempre più vicina alla popolazione dei tre territori dell’Euregio, come ad esempio con il sostegno finanziario ai giovani nell’ambito del programma Euregio Au-pair, oppure rafforzando i comuni».

Appello alla Ue su libertà di movimento e Tunnel del Brennero

Platter, Kompatscher e Tonina hanno poi chiesto alla Ue e agli Stati nazionali, Italia e Austria, regole più semplici e unitarie per permettere ai cittadini dei propri territori una libertà di movimento più agile. E per consentire all’economia delle tre aree dell’Euregio, in particolare al turismo, di poter ripartire in maniera più rapida.

Dopo un monitoraggio sull’andamento della pandemia, i cui dati sono in miglioramento in tutto l’EuregioTirolese, i rappresentanti istituzionali dei tre territori hanno lanciato un appello alla Ue, a Italia e Austria affinché rendano più semplici e univoche le regole per gli spostamenti dei cittadini dell’Euregio.

«Il valico del Brennero interessato da chiusure durante la pandemia è un peso per le popolazioni – ha detto Platter – servirebbe stabilire regole analoghe tra Italia e Austria per facilitare la vita ai cittadini». Per Kompatscher «a livello Ue manca unità di coordinamento sulla libertà di movimento. Per il “Green Pass” Ue siamo lontani dall’averlo realizzato. Già per muoversi da Trento e Innsbruck ci sono tante scartoffie da compilare, e ho riferito sulla questione al ministro Speranza e al ministro Di Maio».

«Ci deve essere sinergia maggiore a livello europeo e il presidente Draghi può far valere questo aspetto – ha sottolineato Tonina -. Dobbiamo permettere nei prossimi mesi, a seguito del miglioramento netto dei dati epidemiologici, di garantire maggior libertà di movimento ai cittadini senza ulteriori complicazioni. In particolare, pensando al turismo che tanto ha sofferto tanto in Trentino, Tirolo e Alto Adige, occorre spingere sulla libertà di movimento per aiutare l’economia nel suo complesso».

Chiesto poi con forza alla Ue da tutti i tre territori dell’Euregio Tirolese di non rallentare sul progetto del Tunnel del Brennero: «si tratta di uno strumento decisivo per lo sviluppo futuro dei nostri territori, su questo il messaggio che esce dall’Euregio indirizzato alla Ue – sottolinea Tonina – è che le istituzioni dei tre territori sostengono il progetto infrastrutturale e chiedono di agire affinché i tempi di costruzione prevista siano rispettati».

Protezione civile armonizzata a livello Euregio

A Innsbruck sono stati adottati diversi progetti importanti. Nella protezione civile, per esempio, le tre leggi provinciali del Tirolo, dell’Alto Adige e del Trentino saranno armonizzate in modo che in futuro interventi di confine siano chiaramente regolati. In questo modo la pratica dell’assistenza transfrontaliera potrà fare un salto di qualità e comprenderà la questione dell’assicurazione per i soccorritori.

euregio tirolese
La seduta della giunta del Gect alla Hofburg di Innsbruck.

Programma Au-pair per giovani adulti

L’Euregio Tirolese ha presentato il programma “b”, in tempo per il periodo delle vacanze scolastiche. I giovani adulti che vogliono migliorare le loro competenze linguistiche e conoscere una nuova parte del territorio Euregio Tirolese riceveranno un’indennità di soggiorno di 250 euro al mese per sei mesi. Un totale di dieci borse di studio di questo tipo saranno disponibili per ogni territorio.

Prima giornata dei Comuni dell’Euregio

La prima “Giornata dei Comuni dell’Euregio” avrà luogo in autunno. Alla presenza dei sindaci di tutte e tre i territori dell’Euregio Tirolese, le associazioni dei comuni di Tirolo, Alto Adige e Trentino firmeranno il loro accordo di cooperazione. L’accento sarà posto sullo scambio continuo, lo sviluppo e il rafforzamento dei partenariati comunali e l’identificazione dei comuni come partner dell’Euregio.

Alla prima “Giornata dei Comuni dell’Euregio” a Hall in Tirolo il 30 settembre 2021, sarà presentato anche il Consiglio dei Comuni dell’Euregio, che in futuro consiglierà i presidenti dell’Euregio Tirolese su questioni di cooperazione tra i comuni e l’Euregio ma anche su progetti comuni.

A Innsbruck, dopo la riunione della Giunta e dell’assemblea del Gect, si è celebrato al Museo di Arte popolare di Innsbruck anche il lancio ufficiale dell’Anno dei Musei Euregio 2021, al quale partecipano oltre 60 musei in 70 località dei tre territori (una decina quelli del Trentino). Simbolo di questo numero impressionante di istituzioni museali partecipanti e di cooperazioni transfrontaliere erano dei bastoni per escursioni sul palco. Uno di questi bastoni sarà anche dotato di un modulo Gps e verrà trasmesso da un museo all’altro

L’Anno dei Musei è uno dei progettifaro” del programma di lavoro condiviso della presidenza del Tirolo ed è il vero fiore all’occhiello dell’anno. In linea con il focus tematico “Trasporti – Transito – Mobilità”, lo slogan comune è “Il museo muove”.

Le istituzioni culturali e gli artisti in particolare hanno sofferto enormemente della crisi da Covid-19. «È quindi tanto più significativo che l’Anno dei Musei dell’Euregio possa portare il mondo della cultura del Tirolo, dell’Alto Adige e del Trentino davanti al sipario», sottolinea Platter. Il portale relativo 2021.euregio.info fornisce tutte le informazioni necessarie. Numerose mostre sono già state aperte e altre seguiranno nelle prossime settimane. Sabato 29 maggio, per esempio, i musei provinciali tirolesi del Museo di Arte Popolare(Volkskunstmuseum) e l’Armeria di Innsbruck (Zeughaus) apriranno l’anno museale con un programma pubblico appositamente studiato.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata