Acerbi “C’è poco da migliorare, siamo una famiglia”

0
124

FIRENZE (ITALPRESS) – “C’è sempre da migliorare, in tutte le cose, ma punti deboli in questa squadra non ne trovo. Finora abbiamo sempre vinto e meritato, bisogna vedere più avanti, come si reagirà davanti alle difficoltà, e Mancini ha ragione quando dice che nei dettagli bisogna essere perfetti in questo torneo perchè sono poche partite e i punti contano come oro”. Francesco Acerbi vede un’Italia forte e pronta a puntare al bersaglio grosso a Euro2020. “L’inizio è stato ottimo ma non c’erano dubbi, le difficoltà non mancheranno ma col gruppo sei un passo avanti a tutto – prosegue il difensore della Lazio – Qui c’è un gruppo fantastico, chi gioca fa sempre bene perchè il gruppo è forte e coeso ed è un grandissimo valore aggiunto per fare qualcosa di grande in Nazionale”. E i meriti di questo sono soprattutto di Mancini: “Ha cambiato anche un pò di mentalità, ci fa stare bene, ha creato una famiglia”. Difficile trovare una maglia da titolare in questa Italia. “Sostituire Chiellini con la Svizzera? Giorgio è un grandissimo difensore e una grandissima persona. Un difensore veramente forte, bisogna sempre imparare da lui, ha i suoi anni, ha fatto una grandissima partita con la Turchia, ma io mi tengo sempre pronto per qualsiasi evenienza. Qui tutti vogliono giocare ma l’obiettivo unico è arrivare fino in fondo”. Il prossimo ostacolo è elvetico. “Ho visto la partita della Svizzera, sono bravi, hanno un’idea di gioco, hanno giocatori come Embolo e Shaqiri, tecnici e fisici, lavorano con lo stesso allenatore da anni e hanno un’identità ben precisa. Sarà difficile per noi e per loro, conosciamo le loro qualità ma ne abbiamo anche noi. Faremo sicuramente un’altra grandissima partita”. Dalla Nazionale alla Lazio. “Sono entusiasta di avere Sarri come allenatore. Ci saranno dei cambiamenti, ma non importa, sarà un bel banco di prova per noi giocatori, ma sono straconvinto che con mister Sarri faremo una grandissima stagione”.
(ITALPRESS).