Turismo estivo: in crescita (15,3%) le presenze degli stranieri in Italia

Secondo le previsioni di Demoskopika, si stimano 12 milioni di arrivi da Francia, Germania, GB, Spagna, Usa. Prudenza negli spostamenti per la diffusione della variante “Delta” (ex indiana) del Covid-19, sempre più scoperta in Italia. 

0
140
turismo estivo lettino spiaggia mare Lavazza

Secondo l’indagine di Demoskopika sul turismo estivo, saranno oltre quota 25 milioni i pernottamenti (+15,3% sul 2020) e 12,3 milioni gli arrivi di turisti stranieri in Italia tra giugno-settembre provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna e Usa. Oltre la metà degli stranieri di questi Paesi avrebbe già deciso di andare in vacanza, il 5% optando per l’Italia. Mare, montagna e città d’arte le mete preferite.

Sul turismo estivo lo spettro della varianteDelta” (ex indiana, particolarmente virulenta) del Covid-19, che fa registrate focolai sempre più diffusi anche in Italia. Se questa effettivamente prendesse piede, tutti gli spostamenti interni e internazionali subirebbero nuovamente limitazioni.

Intanto, la previsione di Demoskopika segna bello per il turismo italiano. A scegliere per l’offerta ricettiva “tradizionale”, legata al comparto alberghiero ed extra-alberghiero, poco più di 7,2 milioni di turisti con un incremento stimato del 29,2% rispetto allo stesso arco temporale dello scorso anno, giugno-settembre del 2020.

Sul versante opposto, un più che significativo 44,6% ha già rinunciato alle vacanze per il timore di viaggiare(17,7%), modalità immediatamente seguita dall’impossibilità economica (14,6%) o dall’aver già rinunciato, al di là dell’emergenza sanitaria (12,2%).

Quanto al profilo del turista straniero atteso in Italia, secondo Demoskopika si tratta di quadro o impiegato, di età compresa tra i 36 e i 64 anni, con un titolo di studio medio-alto, preferibilmente laureato. Opta per una vacanza preferibilmente di una settimana, in coppia o in famiglia, meglio se al mare nel mese di agosto, non disdegnando anche montagna e città d’arte alla ricerca di un periodo di relax immerso nella natura o alla scoperta del patrimonio culturale del Belpaese.

Per il pernottamento oltre la metà predilige l’albergo o il villaggio turistico (44%) anche se, un altrettanto rilevante significativo 35,8%, a causa anche dei modificati consumi turistici legati all’emergenza pandemica, va alla ricerca di una casa presa in affitto (19,3%) o di un’abitazione di proprietà della famiglia (9,2%) o, ospitedi parenti e amici (7,3%).

Quanto alle destinazioni del turismo estivo, mare, montagna e città d’arte sono in cima alle scelte di viaggio: circa la metà del campione intervistato opta per il mare (48,4%) o per mete esotiche (3,9%), bene anche la montagna(15,1%), le città d’arte, cultura e borghi (12,3%) e la tipologia campagna, agriturismo (8%). Cinque le regioni più gettonate: Trentino Alto Adige, Toscana, Sicilia, Puglia e Lombardia.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata