La tanto attesa riforma fiscale italiana destinata al mai: troppo poche le risorse

Zanetti: «quanto uscito dal lavoro della commissione è un elenco di meri desideri. Mancano le soluzioni per trasformarli in realtà».

0
550
riforma fiscale

In questa puntata di “ViViItalia Tv” si parla di tasse e di riforma fiscale anche in vista dell’attuazione del Piano nazionale di ripartenza e resilienza (Pnrr).

Dopo un’interminabile e defatigante serie di audizioni, la commissione parlamentare ha terminato il suo lavoro per la riforma fiscale italiana, una delle gambe cui è legato il Pnrr, in quanto con una tassazione reale abnorme e concentrata solo su poche fasce di contribuenti la crescita del Pil è destinata a rimanere unsogno. Così come con tutta probabilità resterà sulla carta su cui sono scritti i vari desideri messi nero su bianco dai partiti, spesso in contrasto tra loro, perché non vi è una sufficiente copertura finanziaria per attuarli: a fronte di soli 5 miliardi di stanziamenti, le proposte di riforma ammontano ad un importo di circa 40 miliardi di euro.

ViViItalia Tvtraccia un primo bilancio del lavoro fatto dalla commissione in merito di riforma fiscale con Enrico Zanetti, già sottosegretario e di viceministro all’Economia e finanze del governo Renzi, commercialista e presidente del centro studi Eutekne, assieme a Gianfranco Merlin e al direttore de “il NordEst Quotidiano”, Stefano Elena.

Buona visione.

Ti piace “ViViItalia Tv”? Iscriviti qui sul canale YouTube

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

YouTube

https://youtu.be/oMje_g-BtM0?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata