Provincia di Trento, problemi per la giunta anche dalla gestione della cultura

Per l’assessore provinciale leghista Mirko Bisesti, problemi dal conflitto al vertice del Centro servizi culturali S. Chiara, tra il presidente e il suo vice, entrambi della Lega. 

0
375
cultura

In Trentino, per la giunta provinciale guidata dal leghista Maurizio Fugatti i problemi non si fermano solo alla gestione della sanità, decisamente intricata per le ripetute dimissioni dal vertice dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari che causano pesanti problemi gestionali e di strategia: ora ci si mette anche il settore della cultura.

Ti piace “ViViItalia Tv Trentino Alto Adige”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Per l’assessore leghista Mirko Bisesti la gestione del Centro per i servizi culturali S. Chiara si sta trasformando in una patata bollente, anzi, incandescente, con la bega scaturita al vertice dell’ente, tutto in salsa Lega, tra il presidente Sergio Divina e la sua vice Sandra Matuella, con il primo che ha chiesto all’assessore di rimuovere la seconda perché sta bloccando l’attività gestionale del Centro.

Quanto scaturito in seno al Centro S. Chiara non è che l’ultima delle questioni che vendono coinvolto l’assessore, che brilla per la capacità di procrastinare e di rimandare piuttosto che di affrontare e risolvere, sia nel settore della cultura che in quello della scuola, altro ambito dove Bisesti è stato evanescente.

Un modo di gestione politico delle competenze affidatogli che ha reso Bisesti un assessore debole e tra i più esposti al rischio rimpasto assieme alla sua collega alla sanità, Stefania Segnana, già degradata sul campo da vertice politico a figura di complemento, dove le decisioni che contano sono prese dal presidente della Provincia, dal dirigente dell’assessorato e dal neo commissariodell’Azienda provinciale per i servizi sanitari.

Se i due assessori traballano, la stessa giunta nella sua interezza non brilla, non fosse altro per le ripetute bocciature delle leggi provinciali approvate da parte del governo centrale, che testimoniano una difesa debole, molto debole dell’Autonomia speciale e delle sue prerogative.

Ecco come la graffiante matita di Domenico La Cava interpreta la situazione.cultura

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Ti piace “ViViItalia Tv Trentino Alto Adige”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

YouTube

https://youtu.be/Xeeyjf7d2UQ?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata