Monte Baldo pronto per la candidatura Patrimonio Unesco

Trentino e Veneto pronti a lanciare la nuova sfida nel programma “L'uomo e la biosfera”.

0
3373
monte baldo

Gli amministratori regionali di Trentino e Veneto e dei 15 comuni presenti nel comprensorio del monte Baldo si sono detti pronti ad avviare un percorso per la candidatura Patrimonio Unesco del comprensorio.

Il vice presidente del Trentino e assessore all’ambiente, Mario Tonina, assieme all’assessore alla cultura della Regione Veneto,Cristiano Corazzari hanno deciso di far partire, a breve, un tavolo tecnico al quale parteciperanno tutti i soggetti interessati, al fine di approfondire la questione e i dubbi di natura tecnica.

L’alternativa alla candidatura come bene Patrimonio Unesco potrebbe essere il programmaL’uomo e la biosfera” (Man and the Biosphere – Mab), un programma scientifico intergovernativo avviato dall’Unesco nel 1971 per promuovere su base scientifica un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente attraverso la tutela della biodiversità e le buone pratiche dello sviluppo sostenibile.

«Non partiamo da zero – ha sottolineato Tonina – perché già nella precedente legislatura e in quella attuale abbiamo fatto una serie di incontri per valutare la questione, coinvolgendo i comuni interessati. Noi siamo convinti, anche sulla base della positiva esperienza Dolomiti Unesco, che questa sia la strada giusta, ovvero l’unica iniziativa che possa dare un ritorno concreto e un’importante opportunità di valorizzazione del Baldo, se sapremo lavorare insieme costruttivamente».

Amministrativamente, il monte Baldo è diviso tra il Veneto (58%) e il Trentino (42%) e tra 15 comuni: dieci veneti (Brentino Belluno, Brenzone sul Garda, Caprino Veronese, Costermano sul Garda, Ferrara di Monte Baldo, Garda, Malcesine, Rivoli Veronese, San Zeno di Montagna, Torri del Benaco) e cinque trentini (Ala, Avio, Brentonico, Mori, Nago-Torbole.

A fare leva sul riconoscimentoUnesco  la presenza di un patrimonio ambientale unico specie in ambito botanico, con alcune tipologiedi piante esclusive della zona che vanta un clima che varia da quello mediterraneo delle basse pendici affacciate sul lago di Garda a quello alpino della sommità.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

elegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata