SMR Srl Rovereto, gestione fallimentare della giunta Valduga I e II

Farinati: «mancanza di lungimiranza. Si sarebbe dovuto fare come con Asm, aprendo l’azionariato della municipalizzata a tutti i comuni di valle». Di Paolo Farinati, già assessore comunale di Rovereto alle finanze, attività economiche e società partecipate

0
2456
smr srl

La Società Multiservizi Rovereto (Smr) Srl, la municipalizzata del comune di Rovereto è sempre più in crisi a causa della mancanza di lungimiranza e di programmazione da parte dei governi cittadini, in particolare da parte degli ultimi, il Valduga I e II.

Da ex assessore comunale, lo posso dire e ribadire quanto ho già auto modo di scrivere in tempi non sospetti. L’allora AMR di Roveretodoveva diventare una S.p.A. aperta ai comuni della Vallagarina quali soci, così come fu fatto proficuamente con ASM nel lontano 1995, oggi asse portante del gruppo Dolomiti Energia.

Noto poca visione e poca determinazione. Una Smr Srl così non serve a nulla e a nessuno. E poi con quali costi per amministratori econsulenti!

Rovereto da troppi anni ha perso il suo ruolo naturale, responsabile e necessario di capoluogo della Vallagarina e del basso Trentino. Con massimo rispetto verso tutti i municipi lagarini, affermo con convinzione e forza che Rovereto deve tornare ad essere realtà propositiva per tutti gli 85.000 abitanti della valle. Rovereto è stata da secoli il motore propulsivo per la Vallagarina, sia nell’istruzione, nella cultura, nel lavoro, nella sanità, nella ricerca, nella mobilità, in tutto il mondo dell’impresa e dell’innovazione.

Ripeto: manca visione, coraggio, dialogo, disponibilità, programmazione. In poche parole, manca la vera autentica Politica, quella con la “Pmaiuscola, quella in grado di guardare più lontano del naso degli amministratori di turno.

Smr Srl oggi gestisce le Farmacie comunali, i parcheggi, i cimiteri, le palestre e le sale pubbliche. Nel 2020 il fatturato complessivocrolla di ben 831.000 Euro rispetto al 2019, fermandosi a 6,61 milioni di Euro.

Due i settori da sempre in grado di creare valori positivi: quello farmaceutico che presenta incassi in calo di 338.000 Euro, pari ad un -7% sul 2019, nel mentre a livello nazionale il calo è stato del solo 2%; a questo va aggiunta la sosta e i parcheggi, con un calo di fatturatorispetto all’anno precedente di poco più di 150.000 euro.

Per le palestre, impianti sportivi e sale pubbliche la contrazione delle entrate è stata di ben 335.000 Euro, procurando una perdita seccadi 46.000 Euro.

I servizi cimiteriali, comprensibilmente stante la grave pandemia, sono i soli con fatturato in aumento di 406.000 Euro, in crescita del 15,7% rispetto al 2019.

Spiccano le uscite per gli amministratori della società, giunte a quasi ben 120.000 Euro, con compensi per il solo presidente, Antonello Galli, pari a 114.000 Euro. Paradossalmente, in forte calo il costo del personale, assestatoci a 2,16 milioni di Euro dai 2,68 milioni di Euro del 2019.

Anche le uscite per consulenze in un solo anno sono passate da 47.000 Euro agli oltre 90.000 del 2020.

Nei prossimi tre anni, dal 2021 al 2023 la somma delle perdite di Smr Srl si attesterà complessivamente ad oltre 1,1 milioni di Euro che ricadranno sulle casse del comune di Rovereto in termini di mancati dividendi. Il patrimonio della società è di poco meno di 4,5 milionidi Euro.

Se non si provvederà in tempi strettissimi ad una profonda ristrutturazione societaria, giuridica e territoriale, il destino di SMR sembra segnato. Ci sono in ballo 70/80 posti di lavoro. L’attuale conduzione della società è chiaramente deficitaria. È qui che l’amministrazione comunale dovrà usare intelligenza, visione e determinazione nel disegnarne proficuamente il futuro. Usando, se necessario, anche il bisturi. Come? Unendo le Farmacie comunali di Rovereto con quelle di Trento, ad esempio, creando un soggetto provinciale con interessanti prospettive ed economie di scala. Ma, soprattutto, chiamando a far parte del capitale sociale di una nuova e diversa SMR S.p.A. i comuni quantomeno della Vallagarina.

È, ripeto, sempre questione di avere una chiara visione. Ora, e da anni, purtroppo manca e drammaticamente.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata