Autonomia lombarda e veneta: Gelmini rimette in viaggio il provvedimento

Al Meeting di Rimini il ministro spinge per arrivare ad una piena sussidiarietà tra Stato e Regioni. Soddisfazione degli amministratori locali.

0
1927
maggiore autonomia

A quasi 4 anni dal referendum del 22 ottobre 2017 con cui le regioni Lombardia e Veneto hanno chiesto con un referendum plebiscitario la maggiore autonomia riconosciuta dalla Costituzione vigente, al Meeting di Rimini il ministro agli Affari regionali, Mariastella Gelmini, rimette con forza il processo in cammino con la soddisfazione degli amministratori locali.

Per Gelmini bisogna attuare compiutamente il principio di sussidiarietà previsto dalla Costituzione. Il governatore del Veneto, Luca Zaia, coglie al volo l’assist del ministro: «l’autonomia la dobbiamo portare a casa. Se non ci avessi creduto, oggi non saremmo a parlare di un referendum che si è realizzato e non saremmo qui ad ascoltare, volenti o nolenti, un Governo nazionale, il presidente della Repubblica ed altri che riconoscono che nell’agenda di Governo ci deve essere la discussione dell’autonomia. Stiamo andando avanti bene e abbiamo in serbo una relazione di risposta alla relazione che ci è stata presentata in bozza, sulla quale faremo delle osservazioni».

Rilancia anche Stefano Bruno Galli, assessore lombardo all’Autonomia e alla cultura: «la regione Lombardia accoglie con immenso piacere le parole di Mariastella Gelmini che al Meeting di Rimini ha annunciato di voler riaprire il cantiere del regionalismo differenziato per “dare risposte ai milioni di cittadini che si sono espressi attraverso un referendum”. Parole che condividiamo totalmente. Regione Lombardia è pronta. Il dossier con le nostre richieste per riaprire la trattativa è stato messo a punto e presto lo porteremo sul tavolo del ministro Gelmini. Siamo lieti che dopo l’anno e mezzo gettato alle ortiche per via dello stop politico deciso dal governo Conte bis, finalmente si riparta».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata