Reddito di cittadinanza, anche Salvini sale sul carro degli abrogazionisti

Dopo Meloni da sempre contraria e Renzi che annuncia un referendum, pure la Lega abiura ad uno dei provvedimenti simbolo del Conte Uno e della maggioranza Lega-M5s. 

0
653
reddito di cittadinanza

Era solo questione di tempo e, come spesso accade, il tempo è stato galantuomo: anche la Lega, dopo Fratelli d’Italia e Italia Viva, s’accorge che il reddito di cittadinanza è un fallimento e che va abrogato al più presto, facendo compagna all’altro provvedimento simbolo del governo Conte Uno, quello formato dalla strana maggioranza Lega-M5s, quella “Quota 100” che va autonomamente estinguendosi alla fine dell’anno.

Ti piace la rubrica giornaliera de “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Tuttitranne ovviamente gli esponenti M5ssono concordi nel sostenere che il reddito di cittadinanza ha fallito tutti gli obiettivi che i suoi artefici si erano proposti: abolire la povertà – che è aumentata -, dare una seria prospettiva di lavoro ai disoccupati – che non l’hanno trovata, anzi hanno ingrandito le fila dei lavoratori in nero -, ridurre le diseguaglianze sociali nel Paese – che sono invece grandemente aumentate, specie tra i lavoratori garantiti come quelli del pubblico impiego e dipendenti in generale e i lavoratori autonomi, abbandonati a sé stessi in balia degli effetti della pandemia e delle chiusure obbligatorie (e, spesso, ingiustificate) di molte attività imprenditoriali.

Non solo: nelle cronache il reddito di cittadinanza si è distinto soprattutto per i casi di truffe, malversazioni, false dichiarazioni, appropriazione indebita da parte di chi non ne aveva bisogno, da parte di criminali in galera e non e, soprattutto, da soggetti che l’Italia non l’hanno mai frequentatase non per fare domanda di incasso della mancetta grillina.

Eppoi, guarda caso, il reddito di cittadinanza si è di fatto tramutato in un colossale voto di scambio, visto che i suoi percettori sono concentrati in quei collegi dove gli esponenti M5s hanno ricevuto i loro più alti consensi.

Quindi, benvenuto a Salvini nel paese reale e, già che ci siamo, sarebbe utile che la sua Lega facesse un ulteriore passettino per abbracciare concretamente il mondo reale, abiurando il secondo provvedimento bandiera del governo Conte Uno, quella “Quota 100figlia (il)legittima di una Lega che credeva di ingraziarsi il consenso di frotte di dipendenti pubblici e di lavoratori meridionali, che si è rivelata un flop che va a braccetto con il drastico calo dei consensi di quella Lega (fu Nord) che ha abiurato nella difesa dell’impresa, del lavoro autonomo, delle professioni, del rischio personale tipica delle lande nordiche del Paese.

Ecco come la graffiante matita di Domenico La Cava interpreta la situazione.reddito di cittadinanza

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Ti piace la rubrica giornaliera de “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

YouTube

https://youtu.be/QM-UNsHvHN0?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata