Superbonus 110%: è boom: aperti oltre 37.000 cantieri

Autorizzate detrazioni per 5,7 miliardi a fine agosto 2021. Spesa media degli interventi di 540.000 euro per i condomini, 98.000 per le case unifamiliari. 

0
1983
superbonus 110%

E’ boom per il Superbonus 110%: ammonta a oltre 5,68 miliardi di euro il totale nazionale degli investimenti ammessi a detrazione fiscale al 31 agosto 2021. Il dato è stato diffuso dall’Enea secondo cui sono oltre 37.000 le richieste depositate per l’apertura di cantieri.

Il totale degli investimenti per lavori conclusi ammessi a detrazione (pari al 68,8%) è di 3,91 miliardi. L’onere a carico dello Stato per le detrazioni supera i 10,5 miliardi. Investimento medio di ogni operazione è stato di 547.191 euro per i condomini, 98.264 euro per edifici unifamiliari e 87.833 euro per unità immobiliari funzionalmente indipendenti.

Sul podio del Superbonus 110% per maggior numero di cantieri (per asseverazioni depositate) per lavori di tipo energetico, ci sono la Lombardia con 5.116 per oltre 857 milioni di euro di investimenti ammessi a detrazione e 616 milioni a detrazione di lavori realizzati, il Veneto con 4.628 cantieri per oltre 558 milioni ammessi a detrazione e 413 milioni per lavori realizzati e il Lazio con 3.704 asseverazioni depositate, 560 milioni come totale di investimenti ammessi a detrazione e 362 milioni ammessi per lavori realizzati. L’Emilia Romagna registra 2.861 cantieri con 464 milioni ammessi e oltre 349 milioni di detrazioni. Il Friuli Venezia Giulia registra 907 interventi per poco più di 116 milioni e quasi 78 milioni di detrazioni. Infine, il Trentino Alto Adige registra 419 interventi con quasi 92 milioni di interventi e 54,5 milioni di detrazioni. A chiedere meno lavori – 67 le asseverazioni – è stata la Valle d’Aosta, per soli 11,9 milioni ammessi a detrazione e 8,7 milioni per lavori già realizzati.

Quanto agli edifici condominiali in totale sono stati depositati 4.844 certificati di conformità dei lavori e il maggior numero di cantieri (724) ha riguardato la Lombardia, poi Campania (481) e Emilia Romagna (456); per gli edifici unifamiliari in totale depositate 19.072 asseverazioni con in cima sempre la Lombardia (2.270) poi Veneto (1.989) e Sicilia (1.816); per gli immobili funzionalmente indipendenti le richieste depositate sono state in tutto 13.212 e soprattutto dal Veneto (2.334), poi dalla Lombardia (2.122) e dal Lazio (1.546).

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata