Osservatorio dei consumi Confimprese-Ey: ad agosto lieve ripresa

Migliore settore la ristorazione +20%, ancora in sofferenza abbigliamento/accessori -10%, stabile il non alimentare -0,2%. Centri commerciali e outlet ancora in calo -9%. 

0
396
Osservatorio dei consumi Confimprese-Ey

L’Osservatorio dei consumi Confimprese-EY relativo al mese di agosto 2021 fotografa una sostanziale stabilità con un -1% su agosto 2020, ma ancora in ritardo di -11% vs lo stesso mese 2019. Sull’anno progressivo il trend segna +8% sul 2020, ma il confronto rispetto al 2019, sia pure in miglioramento, rimane al -32%.

Ci sono indubbi segnali di ripresa sul 2020, ma anche una situazione ancora di incertezza e negatività sull’anno pre Covid. Risale la fiducia dei consumatori e anche il progressivo abbandono del lavoro da remoto incentiva la voglia di consumi. La ristorazione più degli altri settori intercetta il ritorno alla normalità e, complici anche l’ampliamento/allestimento di spazi esterni e dehor, mette a segno +20% su agosto 2020. Ancora in sofferenza abbigliamento/accessori a -10%, stabile altro non alimentare a -0,2%.

Tra i canali di vendita, da segnalare nel mese di agosto le “high street” che registrano un -4%, mentre vi è un’ottima performance nelle altre località con un +13%. In particolare i negozi ubicati in aree metropolitane registrano un miglioramento del 18%, mentre quelli fuori un +9%.

Centri commerciali e outlet retrocedono a -9% su 2020. Il mese precedente avevano avuto un’ottima performance legata ai saldi (+11% luglio 2021 vs luglio 2020). Nel riferimento sul 2019 le città di provincia e le zone periferiche sono positive vs 2019 (+1%). Ciò potrebbe ricondursi all’effetto vacanze o più in generale alla ritrovata voglia dei consumatori di tornare a spendere, cosa non ancora percepita nel 2020 a pochi mesi dalla riapertura degli esercizi commerciali.

Per l’Osservatorio dei consumi Confimprese-Ey, il settore viaggi ancora in sofferenza ad agosto rispetto al 2020, con un -7%, una distanza dal 2019 che è del -44% sul mese e -56% sul progressivo anno.

Nelle aree geografiche ad agosto gli andamenti migliori rispetto al resto d’Italia si registrano al Sud +3%, dove la differenza sul 2019 è praticamente azzerata ad agosto (-1% vs 2019) e al NordEst +0,4%. Le uniche aree ancora in negativo sono il NordOvest che con -5% vs 2020 registra il trend peggiore e il Centro -0,8%.

«Il mese di agosto 2021 – afferma Mario Maiocchi, direttore Centro studi retail Confimprese – chiude leggermente sotto lo stesso mese del 2020 a -1%, ma da notare che l’agosto 2020 con -10% vs 2019 era stato il mese migliore dell’anno da inizio pandemia e che nei mesi successivi c’era stato un forte rallentamento con un 4° trimestre a -43%. Anche nel 2021 agosto è per il momento il mese con il miglior recupero verso il 2019 (-11%), rispetto ad un -32% sul progressivo anno. Se questa accelerazione dovesse mantenersi potremmo chiudere il 2021 in netto miglioramento a due cifre rispetto al 2020 e con un gap quasi dimezzato rispetto al 2019. In sintesi, le perdite rispetto al periodo pre-pandemico sono sempre pesanti, ma il barometro fa prevedere l’arrivo di un cielo più sereno».

Tra le regioni le uniche 2 che chiudono con un segno negativo a due cifre sono Liguria -13% e Umbria -12%. Sotto il -10% troviamo il Piemonte a -8%. Ancora sotto rispetto ad agosto 2020 troviamo: Toscana -5%, Trentino Alto Adige -4%, Lombardia -2%, Sicilia -1%, Veneto -0,6%, Marche -0,3%. In positivo l’Abruzzo +14% con il trend migliore, seguono Puglia +8% Lazio +3%, Emilia Romagna e Campania +2%, Calabria +1%, Sardegna +0,5%, Friuli-Venezia Giulia +0,2%.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata