Emissione high yield per l’acquisizione di Pasubio

0
131

Nell’operazione PAI Partners è stata affiancata dagli studi Gattai Minoli Partners e Kirkland & Ellis, mentre Linklaters e Cravath hanno assistito il pool di banche.

Leather 2 ha concluso un’emissione obbligazionaria high yield per un importo pari a 340 milioni di euro per il finanziamento l’acquisizione di Pasubio da parte di PAI Partners.

L’emissione di senior secured notes è stata interamente collocata presso investitori istituzionali con successo.

Ne lgiugno scorso il private equity francese PAI Partners si è aggiudicato l’asta per Conceria Pasubio, il produttore italiano di pelli per il settore auto controllato dal fondo CVC Capital Partners.

Con sede ad Arzignano (Vicenza), Pasubio è guidata dai fratelli Alberto e Luca Pretto ed è presieduta da Gianandrea De Bernardis (anche presidente di Cerved). Oltre l’80% del business è generato all’estero, fornendo pelli per gli interni dei più importanti brand di auto di lusso.

Lo studio legale Gattai Minoli Partners ha assistito PAI Partners con un team guidato dal socio Gaetano Carrello con il senior associate Federico Tropeano e gli associate Pasquale Spiezio, Valentina Calò e Davide Stracquadanio mentre il socio Cristiano Garbarini e la senior associate Valentina Buzzi hanno seguito i profili fiscali.

Gli aspetti di diritto americano e inglese sono stati curati da Kirkland & Ellis con un team guidato dai partner Neel Sachdev e Cedric van den Borren coadiuvati, tra gli altri, dagli associate Elio Gaarthuis e Marco Bagnato.

Linklaters ha assistito il pool di banche che, guidato da Goldman Sachs e Bank of America, ha coordinato l’emissione, con un team composto dal partner Andrea Arosio con i managing associate Diego Esposito e Marco Carrieri per i profili finance di diritto italiano, dal counsel Fabio Balza e dalla managing associate Eugenia Severino per i profili fiscali, e dal partner Chris Medley con il managing associate Jack Naughton e gli associate Emma Shi e Tarini Wettimuni per i profili finance di diritto inglese.

Gli aspetti di diritto americano sono stati curati da Cravath con un team guidato dal partner Philip J. Boeckman coadiuvato, tra gli altri, dagli associates Marc Bode e Maurice Temming.

Scopri tutti gli incarichi: Marc Bode – Cravath Swaine & Moore; Philip Boeckman – Cravath Swaine & Moore; Maurice Temming – Cravath Swaine & Moore; Valentina Buzzi – Gattai, Minoli, Partners; Valentina Calò – Gattai, Minoli, Partners; Gaetano Carrello – Gattai, Minoli, Partners; Cristiano Garbarini – Gattai, Minoli, Partners; Pasquale Spiezio – Gattai, Minoli, Partners; Davide Stracquadanio – Gattai, Minoli, Partners; Federico Tropeano – Gattai, Minoli, Partners; Marco Bagnato – Kirkland & Ellis; Elio Gaarthuis – Kirkland & Ellis; Neel Sachdev – Kirkland & Ellis; Cédric Van den Borren – Kirkland & Ellis; Andrea Arosio – Linklaters; Fabio Balza – Linklaters; Marco Carrieri – Linklaters; Diego Esposito – Linklaters; Chris Medley – Linklaters; Jack Naughton – Linklaters; Eugenia Severino – Linklaters; Emma Shi – Linklaters; Tarini Wettimuni – Linklaters;