“Siamo qui”, Vasco Rossi torna con un nuovo album

0
84

MILANO (ITALPRESS) – E’ un Rossi Vasco maturo e esistenzialista, che cita filosofi come Heidegger, Sartre e Galimberti, ma senza abbandonare la sua ironia, quello di oggi a Milano, da dove ha lanciato il suo nuovo attesissimo album di “Siamo qui”, che uscirà nell’ormai celeberrima data scaramantica 12.11.21.
In controtendenza rispetto alle mode rap, trap o hip hop, non c’è featuring, nè elettronica nel nuovo lavoro del cantautore modenese, dove è “tutto suonato” con strumenti veri: batterie, basso, chitarre elettriche e tastiere. “Parlo dei guai della condizione umana, che è quella di essere gettati nel mondo come dice Heidegger senza averlo chiesto e controllando poco o nulla”, ha raccontato Vasco oggi in conferenza stampa, dove è entrato dicendosi “schiavo dei social” e facendo battute: “Sono l’unico influencer che non si fa pagare”.
Donne, guai esistenziali, pandemia, tecnologia e anche politica, tanti i temi trattati dalla rockstar, che confessa di cercare, anche con la sua musica, una Verità, “che è una cosa dura, ma alla fine ‘si sposà, si accetta, perchè si crede in una verità per sopravvivere” e per cercare “quel continuo essere in equilibrio nell’inferno della mente”.
Realizzato tra gennaio e maggio di quest’anno, inclusi giorni di lockdown e settimane senza vedere all’orizzonte la fine delle restrizioni imposte dalle pandemia, “Siamo qui” è un lavoro musicale meditato ma anche spontaneo, come ha spiegato la rockstar, per il quale lavorare all’album è stata una via di fuga dalla realtà: “Così ci sentivamo nei primi mesi dell’anno, avevamo tante di quelle voglie… di rinascita, di fare musica e speravamo di riuscire anche a fare i concerti”, ha ricordato.
Passati 40 anni dal celebre brano che rese celebre Vasco, “Siamo solo noi” (uscito il 9 aprile 1981), oggi il cantautore torna quindi con “Siamo qui”, il cui singolo, per la gioia dei suoi fan, è in uscita venerdì 15 ottobre. “E’ una canzone intensa, è quella portante dell’album, tutte le altre canzoni sono costruite attorno a lei- ha detto Vasco -. L’ho scritta prima della pandemia, parlo dei guai della condizione umana, questa è una canzone d’amore per la condizione umana. E’ il riassunto di come stiamo noi adesso socialmente”. In merito ai recenti fatti di attualità, il rocker dice che in Italia “c’è una destra molto estremista, per me è giusto che ci sia la destra, ma non deve essere una destra estremista e pericolosa come quella che si vede
all’orizzonte. C’è un continuo seminare odio. Anche i toni della Meloni e di Salvini sono divisivi, creano solo odio solo per avere consensi, c’è gente che soffia sul fuoco. Sapete chi sono”.
(ITALPRESS).