Bilancio 2022 Friuli Venezia Giulia: disponibili 160 milioni in più

Zilli: «le risorse disponibili ammontano a 4.650 milioni di euro». 

0
311
bilancio 2022
il governatore Massimiliano Fedriga e l'ass. Barbara Zilli,

La giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato in seduta straordinaria la legge di bilancio 2022 che vede un’integrazione di 160 milioni di euro, che porta l’ammontare di bilancio disponibile per il 2022 a 4.650 milionidi euro.

«Abbiamo approvato oggi una manovra di Stabilità ricca di risorse che garantisce 160 milioni di euro in più rispettoal 2021 – afferma l’assessore regionale alle finanze, Barbara Zilli -, dimostrando una grande attenzione ai settori maggiormente competitivi e strategici della nostra Regione, a partire dalla sanità con una dotazione finanziaria nettamente superiore rispetto all’anno scorso. Si tratta di disponibilità necessarie per sostenere il percorso di crescita della comunità regionale in questo particolare momento di emergenza legata alla pandemia e per far ripartire le attività produttive del Friuli Venezia Giulia. Sosteniamo inoltre con convinzione il sociale, le famiglie e il lavoro della nostra Regione».

Zilli affida la legge di bilancio 2022 all’Aula per la discussione e approvazione finale: «siamo molto soddisfatti dell’approvazione all’unanimità da parte del Cal. Ora siamo fiduciosi che la legge di Stabilità possa arricchirsi ulteriormente di proposte e contributi di spessore durante le sedute dell’Aula».

Nel dettaglio, al sistema sanitario e sociale vanno complessivamente 2.775 milioni di euro. Di questi la fetta più importante – 2.454 milioni – sono destinati alla spesa corrente, mentre nel 2021 l’importo complessivo era di 2.399 milioni. Rilevanti le risorse per la direzione centrale autonomie locali, funzione pubblica, sicurezza e politichedell’immigrazione: in tutto 770,60 milioni di euro. Di questi più di 510 vanno al sistema delle autonomie locali e per la nuova concertazione.

397 milioni sono previsti per la direzione infrastrutture. Qui da segnalare in particolare i 198 milioni per i trasporti, gli 81 milioni per l’edilizia residenziale, che comprendono anche la copertura per le agevolazioni sulla prima casa, i 27 milioni per l’edilizia scolastica e i 2,5 milioni per l’anticipazione della progettazione a favore degli enti locali anche ai fini del Pnrr.

Sono 155,85 milioni le risorse a favore della direzione lavoro. Tra le voci più importanti i 42,81 milioni per la famiglia e i 17,75 per il lavoro. Per le attività produttive la manovra di Stabilità ha individuato 107 milioni di euro con 53 milioni per il settore del commercio e turismo e quasi 25 per i consorzi.

All’ambiente sono destinati invece 106 milioni di euro. Questo importo comprende anche le opere per i dragaggi (7 milioni) e per la manutenzione dei corsi d’acqua (4,70 milioni). La legge di Stabilità si compone ancora di 104 milioni per il patrimonio, di 81 milioni per l’agricoltura, di 58 milioni per la cultura e sport, di 30,46 milioni per gli uffici istituzionali della presidenza e di 14 milioni per la Protezione civile e le risorse rimanenti per poste tecniche della direzione finanze.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata