Economia del Trentino Alto Adige in forte ripresa nel primo semestre 2021

Secondo la Banca d’Italia per tornare al Pil 2019 mancano 5 punti. La Cciaa di Trento denuncia il forte calo degli investimenti delle imprese. 

0
640
economia del trentino Alto Adige

L’economia del Trentino Alto Adige ha visto nel primo semestre 2021 una ripresa notevole, ma per raggiungere i livelli pre pandemia (2019) mancano ancora circa 5 punti di Pil. Il dato è contenuto nell’aggiornamento congiunturale curato dalle filiali di Trento e Bolzano della Banca d’Italia.

A trainare l’economia del Trentino Alto Adige l’industria, il mattone (grazie agli incentivi) e nei mesi estivi i servizi. L’unico dato negativo nel confronto con le dinamiche nazionali è relativo all’occupazione, che è diminuita in misura maggiore, in particolare nel primo trimestre, con un cambiamento di trend nel secondo grazie al turismo. Bene l’exportsia a Trento (+28,9% rispetto al 2020) che a Bolzano (+26,7%): in entrambe le province i dati sono superiori persino a quelli del 2019.

Per quanto riguarda il mattone, crescono i fatturati delle aziende ma anche le compravendite immobiliari, cresciute a Trento e Bolzano non solo rispetto al 2020 ma anche al 2019: i muti sono cresciuti del 5,5% in Trentino e del 9,2% in Alto Adige. In crescita anche i prezzi delle case, soprattutto in Alto Adige.

Per quanto riguarda il sostegno alle famiglie, a giugno il numero di nuclei percettori di reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza (in lieve aumento rispetto al 2019) era di 3.400 in provincia di Trento e 400 in quella di Bolzano. Il reddito di emergenza è stato invece riconosciuto a 1.800 famiglie in Trentino e 1.300 in Alto Adige.

Sul fronte della raccolta e risparmio finanziario, i depositi bancari di famiglie e imprese sono cresciuti su base annua del 10% in Trentino e del 6,6% in Alto Adige, 3 punti in meno rispetto a sei mesi prima. I depositi delle famiglie(oltre i due terzi del totale) hanno rallentato al 6,7% in Trentino e al 4,3% in Alto Adige.

Secondo la Camera di commercio di Trento è preoccupante il calo (-11%) degli investimenti delle imprese, che nel 2020 sono ammontati mediamente a 13.594 euro (11.800 euro per investimenti fissi e 1.794 per investimenti immateriali) e che l’anno precedente avevano raggiunto quota 15.256 euro (13.368 euro per investimenti fissi e 1.887 per investimenti immateriali). Rispetto al 2019, gli investimenti totali sono diminuiti del 10,9%, quelli fissi sono calatidell’11,7% e quelli immateriali del 4,9%.

Scendendo più nel dettaglio, nel 2020 il 20,1% delle imprese del campione indagato non ha effettuato alcun investimento. Il 22,2% ha effettuato interventi sotto i mille euro per addetto, mentre il 26,1% delle imprese ha investito da 1.000 a 5.000 euro per addetto. A seguire, il 10,8% si colloca nella classe da 5.000 ai 10.000 euro e il 20,8% supera i 10.000 euro di investimenti, sempre per addetto. In termini complessivi, l’incidenza degli investimenti sul fatturato delle imprese trentine risulta pressoché invariata e passa dal 6,2% del 2019 al 6,0% dello scorso anno.

Considerando i settori economici, si riscontra come la maggior parte presenti una dinamica negativa, che risulta particolarmente sostenuta per i servizi alla persona (-43,0%) e per il commercio al dettaglio (-28,2%). Gli investimenti risultano, invece, in aumento solo presso il settore dei servizi alle imprese (+6,5%).

Esaminando le diverse classi dimensionali risulta che le imprese di minore dimensione (1-10 addetti) mostrano una dinamica solo leggermente negativa e presentano una riduzione della spesa destinata agli investimenti del 2,3%, mentre le medie e le grandi imprese risentono di una contrazione più sostenuta e pari rispettivamente a -14,3% e -11,5%.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata