Criminalità economica e riciclaggio: istituzioni, imprese e professionisti a confronto

0
382

Giovedì 18 novembre a Villa Borromeo (Sarmeola di Rubano) il convegno dell’Ordine dei Commercialisti “La presenza delle mafie nelle economie: modelli interpretativi e azioni di contrasto” con la partecipazione di: DIA Triveneto, Guardia di Finanza, Banca d’Italia, Consob, CCIAA, Comune di Padova, Università di Padova e Libera Contro le Mafie. La cittadinanza è invitata.

Quali sono le relazioni che esistono tra l’anello “terminale” della catena del riciclaggio delle risorse e la loro formazione? Quale è il rapporto con l’enormità dell’evasione fiscale e il lavoro nero? Qual è il rapporto tra il riciclaggio e la crescente entità dei beni sequestrati alla malavita organizzata attraverso le “infiltrazioni legali”? Sono questi alcuni dei temi che saranno affrontati giovedì 18 novembre 2021 dalle 14.30 alle 18.30 a Villa Borromeo (Sarmeola di Rubano – Padova) al convegno “La presenza delle mafie nelle economie: modelli interpretativi e azioni di contrasto” organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova.

Saranno l’assessore Diego Bonavina, il presidente della CCIAA Antonio Santocono e il presidente dell’Ordine dei Commercialisti Dante Carolo ad aprire i lavori, moderati dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti Gianluca Amadori, per presentare alla cittadinanza il “Protocollo d’intesa per la costituzione di un osservatorio per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni dell’infiltrazione della criminalità” tra il Comune, la Provincia, la CCIAA, l’Università e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova.

A seguire gli interventi su “Le caratteristiche e modalità operative delle aziende legate alle Mafie” di Antonio Parbonetti, professore ordinario di economia aziendale al Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali dell’Università degli Studi di Padova e “La segnalazione di operazioni sospette e i meccanismi di riciclaggio di Francesco Tondi consigliere addetto alla Divisione Operazioni Sospette Unità di Informazione Finanziaria della Banca d’Italia.

La prima tavola rotonda vedrà gli interventi di: Col. Michele Esposito Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Padova; Col. Paolo Storoni Capo del Centro DIA (Direzione Investigativa Antimafia) del Triveneto; Cristina Di Biase responsabile dell’Ufficio Accertamenti Ispettivi su Fenomeni Abusivi e Antiriciclaggio di Consob che si confronteranno sui temi delle infiltrazioni mafiose in tempi di crisi post Covid, della concorrenza sul territorio a seguito dell’evasione e dell’usura, sulle segnalazioni di operazioni sospette e del riciclaggio attraverso le criptovalute.

Alla seconda tavola rotonda interverranno Enrico Del Sole vicepresidente Assindustria VenetoCentro delegato per il Territorio di Padova; Marco Lombardo avvocato referente coordinamento regionale di Libera contro le Mafie; Stefania Targa consigliera Ordine Dottori Commercialisti Esperti Contabili di Padova e Luca Cattarossi responsabile della struttura Transaction Monitoring Anti Money Laundering di Banca Intesa che si confronteranno sui temi della distorta concorrenza tra imprese a seguito di evasione e usura, sul ruolo delle banche al supporto delle imprese e sull’importanza della prevenzione per combattere le infiltrazioni e il racket.

Il convegno, realizzato con il sostegno di Datev-Koinos, è gratuito e aperto al pubblico e si svolgerà in presenza e in diretta online. La cittadinanza è invitata.

Iscrizioni online: https://bit.ly/mafieonline

Iscrizioni in presenza: https://bit.ly/mafiepd