Vertis SGR investe 2,8 milioni in Aindo

0
156

Alma STA ha assistito Vertis SGR in tutti gli aspetti legali dell’operazione di investimento.

Aindo, startup fondata dalla SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste e specializzata nello sviluppo di soluzioni di intelligenza artificiale, ha raccolto un round da 2,8 milioni di euro, tutto sottoscritto dal fondo Vertis Venture 3 Technology Transfer gestito da Vertis SGR, con il supporto di Venture Factory.

Fondata nel 2018 e con sede nell’AREA Science Park di Trieste, Aindo ha sviluppato in particolare INTUITE.AI, una tecnologia di generazione di dati sintetici, che costituisce un nuovo paradigma nella scienza dei dati.

La tecnologia in questione permette alle organizzazioni di estrarre la piena utilità dei propri dati proteggendo al tempo stesso la privacy delle persone coinvolte. La soluzione è applicabile a tutti i settori, tra cui sanità, finanza, industria, vendita al dettaglio e definizione delle politiche.

Tale soluzione, favorirà e semplificherà in ambito medico le collaborazioni tra ospedali, case farmaceutiche e centri di ricerca. In ambito finanziario darà la possibilità a banche e assicurazioni di poter abilitare il proprio asset informativo, consentendone lo scambio, l’aggregazione e la vendita tra i vari attori della filiera del dato.

Lo studio Alma STA, con un team coordinato dal Partner Roberto Nigro e composto dall’associate Sara Aratari, ha assistito Vertis SGR in tutti gli aspetti legali dell’operazione.

I founders sono stati assistiti, per tutti gli aspetti legali dell’operazione, dall’avv. Paolo Roberto Amendola e dall’avv. Michela Polimeni.

Scopri tutti gli incarichi: Sara Aratari – Alma STA; Roberto Nigro – Alma STA; Paolo Roberto Amendola – Annunziata & Conso; Michela Polimeni – MP & Partners;