Filiera Italia: «difendere l’agroalimentare italiano dalle ideologie»

Scordamaglia: «sul vino vinta una prima battaglia. Ora c’è quella dell’etichettatura e delle imitazioni che costa al sistema produttivo nazionale oltre 100 miliardi di mancato fatturato». 

0
1155
Filiera Italia

L’agroalimentare italiano è al centro di una serie di problematiche politiche, economiche e, soprattutto, ideologiche, che lo vedono protagonista, assieme a Filiera Italia, della difesa dei prodotti tradizionali di cui la Dieta mediterranea è un emblema riconosciuto e tutelato come bene immateriale perfino dall’Unesco.

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Dopo avere sventato il tentativo della commissione Beca del Parlamento europeo di considerare le bevande a contenuto alcolico – a partire da vino e birra – come cancerogeni, ora l’agroalimentare italiano deve vincere la battaglia dell’etichettatura, tra il Nutriscore proposto e sostenuto dalle multinazionali che spingono per un cibo sempre più globalizzato e industrializzato e il Nutrinform proposto dall’Italia che punta piuttosto ad educare ad una sana e variata alimentazione del consumatore.

In questa puntata di “Focus” di “ViViItalia Tv”, l’esperto di comunicazione ed analisi politica, Gianfranco Merlin, e il direttore de “il NordEst Quotidiano”, Stefano Elena, intervistano Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia e amministratore delegato di Inalca, una delle maggiori realtà attive nella filiera della carne, approfondendo anche temi relativi all’impatto che la pandemia da Covid-19 e la gestione del green pass ha avuto sulla filiera della ristorazione, all’apporto del settore primario alle esigenze energetiche del Paese tramite la spinta al biometano e al fenomeno sempre in crescita delle imitazioni del migliore agroalimentare nazionale, che costano alla filiera qualcosa come 100 miliardi di euro di mancato fatturato e circa 300.000 posti di lavoro.

Buona visione.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/QUNHHQkzFjA?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata