Würth rilancia in Alto Adige con il nuovo centro logistico a “zero emissioni”

Investimento ad Egna da 60 milioni con il fabbisogno di energia coperto da geotermia e fotovoltaico. Obiettivo 1 miliardo di fatturato in Italia entro il 2025. 

0
440
Würth
Il rendering del nuovo centro logistico Würth ad Egna.

Würth rilancia in Italia e in Alto Adige con la realizzazione di un nuovo centro logistico, un investimento da 60 milioni di euro che andrà a consolidare la presenza decennale dell’azienda, colosso mondiale nei prodotti di fissaggio e assemblaggio. Ad Egna, in via Stazione, è stata posata la prima pietra di un edificio che avrà una veste totalmente sostenibile, autosufficiente al 100% dal punto di vista energetico.

All’evento erano presenti l’amministratore delegato di Würth Italia, Nicola Piazza, il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, e i sindaci dei due comuni dove insiste la nuova costruzione: Karin Jost (Egna) e Wolfgang Oberhofer(Termeno).

Piazza ha voluto sottolineare il forte legame dell’azienda, che in Alto Adige ha sede legale e fiscale, con il territorio: l’approdo risale al 1963, con la prima sede a Terlano, seguite dalle aperture a Settequerce ed Egna. Ora il nuovo investimento, con l’inaugurazione prevista nel 2024.

«L’autosufficienza energetica caratterizza il progetto, che ha saputo trasformare un problema in opportunità: il terreno dove sorgerà l’edificio è vicino al fiume – ha spiegato Piazza – e presenta caratteristiche di instabilità. Da qui la necessità di stabilizzarlo con pali profondi fino a trenta metri. Così è nata l’idea di sfruttare le potenzialità della geotermia, che combinata con l’impianto fotovoltaico, garantirà l’impatto zero dal punto di vista delle emissioni».

Il governatore Kompatscher ha sottolineato come Würth, «il cui fatturato globale è pari al Pil di tutto l’Alto Adige», garantisca non solo uno sviluppo quantitativo, ma anche qualitativo: «impatto zero e posti di lavoro garantiti, questo è sviluppo sostenibile”.

Piazza anticipa anche i prossimi obiettivi di Würth in Italia che punta, entro il 2025, a tagliare il miliardo di fatturato (670 milioni nel 2021), 25 miliardi in tutto il mondo. Dall’arrivo nel 1963 in Alto Adige, Würth conta circa 200 punti vendita e 3.600 dipendenti. Il Gruppo Würth, che iniziò la sua storia nel 1945 con la fondazione in Germania dell’azienda Adolf Würth GmbH & Co. KG con sede a Kuenzelsau nel Baden Wuerttemberg, è leader mondiale nella distribuzione di prodotti per il fissaggio ed il montaggio ed è presente nel mondo in 80 paesi con più di 400 aziende e oltre 83.000 collaboratori, di cui 33.000 tecnici venditori.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata